Settembre 28, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ora adidas sta voltando le spalle alla squadra russa

Gli sport mondiali hanno risposto con forza alla Russia per i suoi feroci attacchi sul suolo ucraino. Il Comitato Olimpico Internazionale, la Formula 1, la FIFA e altre federazioni hanno deciso di escludere gli atleti russi dalle loro competizioni fino al ritiro delle forze che da giovedì scorso hanno invaso il Paese di confine.

A seguito di queste decisioni, la Russia sarà eliminata dalla Coppa del Mondo Qatar 2022, dalla Lega Europea, dalla Coppa Europea delle Donne, dal calendario di Formula 1 e dalle altre competizioni sportive organizzate quest’anno, Aderendo alla lettera del Comitato Olimpico Internazionale, che consigliava alle varie federazioni di impedire la rappresentanza di quel Paese in campo sportivo.

Anche diverse società, come Gazprom, sono state colpite da questa reazione, poiché ha recentemente interrotto il legame pubblicitario con la UEFA, durato quasi un decennio. Il valore del contratto è stato stimato in 40 milioni di euro (più di 45 milioni di dollari) all’anno Secondo i media specializzati, ha coperto la European Champions League, i tornei internazionali organizzati dalla Federcalcio europea, nonché Euro 2024, che si terrà in Germania.

Un portavoce della gigantesca società di attrezzature sportive, Adidas, ha annunciato oggi, martedì, di aver sospeso la sua sponsorizzazione con la Federcalcio russa a causa dell’invasione dell’Ucraina.

Adidas sospende con effetto immediato la sua sponsorizzazione con la Federcalcio russa. La società, che nel 2020 ha raggiunto il 2,9% del fatturato nella regione di Russia, Ucraina e paesi dell’ex Unione Sovietica, ha affermato.

READ  'Spero di salire di nuovo sul podio ad Austin': Checo Pérez vuole vincere il Gran Premio degli Stati Uniti

Va ricordato che la FIFA prevedeva di permettere alle squadre di giocare senza divisa, nome o scudetto, ma questa decisione è stata respinta anche dalla Polonia, avversaria della Russia negli spareggi del Qatar 2022, e dalle altre due squadre che ne sono la chiave: la Repubblica Ceca e Svezia.

Adidas è stata sponsor della Federazione Russa in due mandati. Il primo è stato tra il 1992 e il 1993 e il secondo dal 2008 ad oggi, quando hanno raggiunto un accordo dopo essere passati attraverso Nike e Reebok. Nel 2021, il marchio tedesco ha raccolto oltre 550 milioni di dollari in magliette, secondo un rapporto di Footyheadlines, portale specializzato in abbigliamento sportivo.

Piovono le punizioni

A seguito della richiesta di lunedì del Comitato Olimpico Internazionale di escludere dagli eventi sportivi internazionali gli atleti russi e bielorussi, martedì è proseguita la pioggia di sanzioni: l’organizzazione della Coppa del Mondo di pallavolo è stata ritirata dalla Russia e pattinatori, conosciuti in tutto il mondo, non lo faranno poter competere “fino a nuovo avviso”.”.

Chiedendo di “non invitare o consentire la partecipazione di atleti russi o bielorussi e rappresentanti ufficiali a competizioni internazionali” e ritirando ogni distinzione olimpica dai suoi alti funzionari, incluso Vladimir Putin, il CIO ha rotto la sua lunga tradizione di non interferire in questioni politiche o geopolitiche. discussioni. La Federazione Internazionale di Pallavolo (FIVB) ha annunciato che affiderà l’organizzazione della Coppa del Mondo, in programma ad agosto e settembre, ad un altro Paese.

La Federazione internazionale di pallavolo è stata messa sotto pressione dopo che Francia e Polonia, campioni olimpici e mondiali, hanno annunciato che avrebbero boicottato la competizione se la sede non fosse stata cambiata.

READ  Ronaldo Nazario rivela que Romario le llevó de fiesta para cansarle y quitarle el puesto en Brasil

I pattinatori artistici russi, che hanno vinto sei medaglie olimpiche alle Olimpiadi di Pechino, di cui due d’oro, non potranno più competere, una decisione presa “in vigore” “fino a nuovo avviso”, secondo l’International Skating Union (ISU), che regola anche il pattinaggio di velocità e percorso breve.

badminton, sci e rugby, hockey Sul ghiaccio: i russi sono esclusi da molti sport. Non ci saranno più incontri di boxe in un Paese a cui è già stato negato il Gran Premio di Formula 1 a Sochi e la finale di Champions League.E il Due eventi globali.

* Con informazioni da Agence France-Presse.

Trattandosi di una notizia di importanza mondiale, tutti i contenuti relativi al conflitto tra Russia e Ucraina saranno liberamente accessibili ai nostri lettori su tutte le piattaforme digitali SEMANA. Segui minuto per minuto cosa sta succedendo.