Gennaio 31, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Oro e 1.800 dollari l’oncia, sospesi dalla Fed

pregare Stava risalendo sopra i 1.800 dollari l’oncia all’inizio del mese, tornando ai massimi raggiunti a metà agosto. Una buona tendenza per il grande rifugio nel mercato, che accade per due motivi. Il primo è la volatilità e una certa avversione per le attività rischiose Fa in modo che gli investitori guardino di nuovo al metallo prezioso e al secondo È direttamente correlato alla Federal Reserve degli Stati Uniti e al movimento dei tassi di interesse nel paese.

Ed è che le parole del suo presidente indicano che il mese di dicembre potrebbe essere la data in cui la Federal Reserve metterà fine all’escalation consecutiva e verticale dei prezzi, Ricordiamo che con quattro massimi consecutivi di 75 punti base ciascuno, Pertanto, il mercato ha capito che 50 punti base erano il nuovo riferimento per aumentare il prezzo del denaro dall’altra parte dell’Atlantico.

Questo fatto, insieme alla bassa inflazione, che per molti esperti ha già raggiunto il suo tetto, contrasta con altri numeri che non sono affatto piaciuti agli investitori in oro. Ad esempio, lo èAlla forza, con i numeri sulla creazione di posti di lavoro del mese scorso e i dati ISM È certificato nel suo andamento, con il miglior livello di servizi da marzo 2021, in particolare nel settore della salute, il che significa che la spesa per consumi, ricordiamo la parte più alta del Pil Usa, rimane forte.

Ma la caduta del dollaro ha giovato all’oro in generale, che rimane il bene capitalizzato numero uno del pianeta, nonostante il suo calo dall’inizio della settimana. Con 11,76 miliardi, per darvi un’idea, che include cinque volte la capitalizzazione di mercato della più grande azienda, Appleche ha già superato Saudi Aramco.

READ  Il petrolio del Texas è sceso dello 0,34% per chiudere a 114,67 dollari al barile

Nel grafico dei prezzi, vediamo che l’oro è salito appena di mezzo punto percentuale nell’ultima settimana, con un mese di guadagni che hanno mantenuto il metallo prezioso al 4,8%, mentre si è anche consolidato positivamente nel trimestre, con l’oro in rialzo del 3,6%. Finora quest’anno, i cali sono stati ridotti al 2,14%.

Il prezzo annuale dell'oro dell'asset

Pertanto, sarà necessario controllare la mossa della Fed la prossima settimana per vedere il nuovo sviluppo dell’oro nel mercato. Se lo slancio dell’aumento dei tassi di interesse si esaurisce, con la Federal Reserve in testa, ciò influenzerà la forza del dollaro e abbasserà i rendimenti obbligazionari, che è il vero problema con l’oro, che conferisce alle obbligazioni il ruolo di rifugio sicuro contro l’inflazione.

Da JPMorgan ritengono che il potenziale avanzamento dell’oro nel 2023 sarà molto contenuto, fino al livello di 1.820 dollari l’oncia, che è ancora molto lontano da quasi $ 2.075 È andato esaurito, al massimo storico nell’agosto 2020, nel bel mezzo di una pandemia.

Evidenziano da IG che “i prezzi dell’oro si sono lasciati alle spalle un modello a candelabro ribassista Evening Star. Una continuazione ribassista potrebbe aprire la porta a un’inversione dei guadagni realizzati dall’inizio di novembre. Guarda la media mobile semplice a 20 giorni, che è un supporto immediato.. La chiusura rivela il minimo del 23 novembre a 1725. Altrimenti, una chiusura giornaliera sopra il 1810 apre le porte alla ripresa del trend rialzista, Esponendo l’estensione di Fibonacci del 61,8% a 1830,65″.

Analisi tecnica dei beni in oro

Indicatori tecnici sviluppati dalle strategie di investimento Mostraci che l’oro sta mostrando un miglioramento di 1,5 pip, in modalità di consolidamento, Il che porta il tuo punteggio totale a 5 punti su 10 possibili per la risorsa Il più capitale sul mercato. La sua tendenza è mista, ribassista a lungo termine, ma rialzista a medio termine con momentum generale positivo lento negativo e veloce positivo.

READ  Com'era il mercato delle materie prime dopo l'imposizione di sanzioni alla Russia?

Nel caso del volume d’affari, sta ancora diminuendo nel lungo periodo, che è mediamente crescente e la volatilità o il range di ampiezza è decrescente, in entrambi gli aspetti, nel medio e nel lungo termine.

Se vuoi conoscere i valori più rialzisti del mercato azionario, iscriviti gratuitamente a Strategie di investimento