Ottobre 26, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

#PandoraPapers: Panama, spaventata dalla nuova inchiesta internazionale sulle società offshore

Il Governo Panama All’ICIJ è stato offerto un “dialogo per presentare fatti importanti” e informazioni accurate, vista l’imminente pubblicazione di un nuovo scandalo di società offshore. (Marina Militare, in inglese), chiamato “Foglie di Pandorae Ciò presupporrebbe un ulteriore danno alla reputazione del Paese dopo la cosiddetta “falsità” dei Panama Papers, secondo quanto riferito dall’agenzia spagnola EFE.

L’indagine sarà rivelata domenica da più di 100 media internazionali, tra cui Progetto Indipendente Cubano Inventario. “Un’indagine giornalistica condotta dalla Corte Internazionale di Giustizia e da noi condivisa con più di 600 colleghi di 150 testate giornalistiche di 117 paesi, Controllato oltre 11,9 milioni di documenti finanziari“, Inventario detto su Twitter.

Nel 2016 la Corte Internazionale di Giustizia ha pubblicato il cosiddetto Panama Papers, a La fuga di 11,5 milioni di documenti dallo studio legale panamense Mossack Fonseca nell’aprile 2016 ha rivelato che personalità di tutto il mondo si erano avvalse dei servizi di questo studio., ormai estinto, per creare società offshore suscettibili di evadere le tasse, afferma EFE.

Undici compagnie statali cubane sono apparse in Documenti di Panama come entità Marina Militare Creato nei paradisi fiscali: Amadis Compañía Naviera SA, BB Naft Trading SA, Pescatlan SA, Acepex Management SA, Seagulls and Seafoods SA, Comercail Mercadu SA, Travelnet LTD, Resimevis Limited, Mavis Group SA, Técnica Hidráulica SA e Octagon Industrial LTD.

READ  La fame ha raggiunto livelli senza precedenti tra le donne in gravidanza e in allattamento nel Tigray, in Etiopia

come Documenti di Panamae Alti funzionari cubani hanno partecipato a decine di imprese nei paradisi fiscali Con la consulenza di Albert Louis Dupont Willemine, avvocato di famiglia aristocratica svizzera, è stato consulente legale di alto livello e mediatore in più di 20 società offshore con relazioni d’affari a Cuba.

Tra i nomi apparsi a Cuba Erano il fratello del generale Luis Alberto Rodriguez Lopez Calleja, genero di Raúl Castro e presidente del Grupo de Administración Empresarial SA (GAESA) Forze armate. Il governo cubano ha utilizzato Mossack Fonseca (MF) per creare Società per azioni in paradisi fiscali che avrebbero consentito loro di svolgere operazioni commerciali al di fuori dell’embargo statunitense.

foglie di pandora (Pandora’s Papers) sarà rivelato alle 12:30 CST del 3 ottobre, come riportato dalla Corte Internazionale di Giustizia.

Panama vuole evitare “danni significativi” al Paese

In una lettera del 16 settembre inviata all’International Consortium of Investigative Journalists, accessibile all’EFE, il governo ha indicato che “prima di proseguire la ‘nuova indagine’ sui finanziamenti extraterritoriali al fine di diffondere i risultati in una serie di paesi, non dovrebbe” dimenticare La precedente copertura mediatica avviata dall’International Consortium of Investigative Journalists ha utilizzato un termine falso e diffamatorio, i “Panama Papers”, che ha causato ingenti danni a Panama.“.

“Il governo di Panama è determinato ad agire in modo che la Federazione internazionale degli investigatori legali non ripeta questa falsità o qualsiasi altro mezzo di comunicazione”.La lettera è arrivata dallo studio legale Benesch, Friedlander, Coplan & Aronoff LLP (USA) con sede a Chicago e dal CEO Laurentino Cortizo.

READ  Lula da Silva: "Il Brasile non merita di essere governato dal genocidio"

I fatti rivelati dallo scandalo del 2016 “non hanno giustificato l’uso di questo titolo diffamatorio per gli articoli dell’ICIJ (…) Le società panamensi e panamensi rappresentano solo lo 0,27% delle società offshore registrate in tutto il mondo. Tuttavia, il nome di Panama è stato associato a società offshore e riciclaggio di denaro a seguito degli sforzi diffamatori del marchio ICIJ”.

Il Il governo panamense ha sottolineato che sta cercando di stabilire un dialogo con l’International Consortium of Investigative Journalists per non evitare questa “inchiesta e pubblicazione di articoli”.Ma per assicurarti di avere “l’opportunità di raccogliere informazioni accurate come parte di quel lavoro”.

Tra quei dati “importanti” che il governo vuole fornire al consorzio”Dal 2015 il governo di Panama combatte l’evasione fiscale e il riciclaggio di denaro sporco È una priorità enorme e sono stati fatti passi concreti per dimostrare questo impegno”.

Nessun altro Paese ha commentato – come si legge nella lettera – “più del 50% delle sue aziende e istituzioni sono in un’unica legge. Questo da solo è una chiara prova di L’impegno del governo di Panama per garantire la trasparenza e ridurre i rischi delle società che si registrano per scopi illegali o evasione fiscaleNS”.

La lettera inviata a Brenda Medina ed Emilia Diaz-Struck, giornalisti investigativi dell’International Consortium of Investigative Journalists, afferma che il governo panamense “riconosce che mentre c’è ancora del lavoro da fare, sono state prese misure concrete per monitorare e far rispettare le attività finanziarie offshore “.

“Qualunque cosa l’ICIJ avesse immaginato di Panama nel 2016 – in termini di requisiti di due diligence e supervisione degli studi legali – è diverso da Panama oggi. Il governo di Panama spera che l’IUCN si renda conto di aver raddoppiato i suoi sforzi per realizzare un sistema fiscale internazionale”, la lettera ha aggiunto. Più trasparente in piena cooperazione con la comunità internazionale, compresa la Banca mondiale, la Task Force di azione finanziaria e l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico”.

READ  Díaz-Canel-Prensa Latina ha detto che Cuba cerca la sovranità alimentare nonostante l'embargo

Panama ha lavorato per anni per migliorare la sua impalcatura in materia di trasparenza finanziaria, il che non gli ha impedito di continuare a essere inclusa in elenchi discriminatori come l’elenco dell’Unione europea dei paesi che non sono cooperativi in ​​materia fiscale, ha riferito EFE.