Ottobre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Penelope Cruz: Ho passato due ore a piangere e ridere allo stesso tempo

Los Angeles (AFP) – Penelope Cruz ricorda quanto fosse eccitata quando ha scoperto che lei e suo marito, Javier Bardem, erano stati nominati per un quarto Oscar.

“Beh, quel giorno ho passato circa due ore a piangere e ridere allo stesso tempo. E poi siamo dovuti andare… a fare molte interviste con la stampa spagnola, perché erano molto felici e ci sono anche molti familiari facce”, ha detto la star spagnola dopo il tradizionale pranzo dei candidati dopo lunedì pomeriggio a Los Angeles: “Abbiamo lavorato con loro quasi da quando eravamo bambini”.

Cruz ha gareggiato per il premio come migliore attrice per il suo lavoro in Parallel Mothers di Pedro Almodovar. È il suo settimo film con il regista della Mancia dopo titoli tra cui “Los abrazos rotos” (2009) e “Volver” (2006). In realtà ha vinto l’Oscar come migliore attrice non protagonista nel 2009 per “Vicky Cristina Barcelona” di Woody Allen.

Nel frattempo, Bardem è stato nominato per un premio come miglior attore per la sua interpretazione di Daisy Arnaz in Being the Ricardos. La star spagnola ha vinto l’Oscar come miglior attore non protagonista nel 2008 per il film dei fratelli Coen No Country For Old Men.

“Il fatto di essere stato nominato lo stesso anno come mio partner è una cosa molto bella, che è speciale ed è stata una sorpresa molto, molto grande per noi”, ha detto Cruz.

Questa è la seconda volta che gareggio in un film in lingua spagnola (la prima è stata nel 2007 per “Volver”), ed è un “piuttosto grande onore” che lo rende “più emozionante”, ha detto, sottolineando come “di più open” è l’Academy of Films. Globalismo.

READ  Christie's presenta in anteprima a Miami ciò che sarà messo all'asta in autunno a New York

“Il fatto che sia anche un film con Pedro, una persona molto speciale nella mia vita, un film in spagnolo e che l’Accademia sia sempre più aperta a guardare un film in una lingua diversa dall’inglese per qualsiasi categoria, penso che stia cambiando in negli ultimi due anni ed essere parte di questo, è molto eccitante per me”, ha detto Cruz.

Ha anche detto che ha ancora una cerimonia d’impiccagione con Almodóvar per le nomination “Parallel Mothers”, che includono anche la migliore musica originale, per Alberto Iglesias.

“Mi sarebbe piaciuto vederlo anche in altre classi, ma la verità è che è molto felice per me e Alberto e si fa vedere da noi ogni giorno”, ha detto l’attrice del regista.

Cruz y Bardem ha una figlia di otto anni, Luna, e un figlio di 11, Leo. Cruz ammette di non essere preoccupata o preoccupata del fatto che i suoi figli capiscano cosa significa essere nominati per un Hollywood Academy Award. Se gli fosse stato chiesto, ha detto che un giorno avrebbe mostrato loro un video di lui che vinceva un Oscar. Attualmente, è più interessata al fatto che i suoi figli imparino a conoscere l’esperienza collaborativa nel cinema.

“La cosa più importante per me è che a volte possono passare e vedere come viene fatto questo lavoro di squadra, come abbiamo tutti bisogno l’uno dell’altro”, ha detto Cruz. “La macchina non funziona se non siamo lì l’uno per l’altro ed è qualcosa che amo del cinema, del cinema e di quanto sia collaborativo il processo. Quindi è importante per me che lo vedano più che andare in rosso tappeto o qualcosa del genere.”

READ  Apre giovedì nella nativa Rimini il museo dedicato all'italiano Federico Fellini | Viaggiamo | rivista

La 94a edizione degli Academy Awards sarà trasmessa in diretta su ABC domenica 27 marzo dal Dolby Theatre di Los Angeles.

___

Marcela Isaza su Twitter https://twitter.com/misaza.