Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Phillies cerca di coronare il loro SM contro alcuni Astros maturi

Bryce Harper e Kyle Schwarber colpendo le lunghe distanze a Filadelfia. Gli enormi successi di Yordan Alvarez a Houston.

Dusty Becker sta inseguendo la vittoria più sfuggente, così come Justin Verlander. L’ardente JT Realmuto e Zack Wheeler di Harper e All-Stars hanno raggiunto per la prima volta il più grande palcoscenico del baseball.

Di tutte le squadre, i Philadelphia Phillies sono diretti ai Campionati del Mondo per affrontare gli Houston Astros che torneranno per di più.

Una resa dei conti molto coinvolgente che inizia venerdì sera al Minute Maid Park.

Harper ha segnato cinque fuoricampo in questa postseason. Nella sua carriera, la sua ottava partita in casa contro il San Diego domenica in Gara Cinque Manda Velez ai Mondiali Per la prima volta dal 2009 è stato nominato MVP della National League Championship Series.

Gli Astros 7-0 in questa post-stagione dopo una vittoria di quattro partite dei New York Yankees nella MLS Championship Series. Il via libera di Alex Bergman è stata la chiave 6-5 vittoria Domenica sera.

Dopo aver perso il campionato del mondo l’anno scorso, Houston è entrata nella stagione come un forte contendente per vincere il titolo quest’anno, secondo FanDuel.

Il tempo non sarà un problema con il tetto retrattile di Houston. Non si sa quali siano gli elementi esterni a Filadelfia.

Tra questi incontri emozionanti c’era la National League Championship Series del 1980, quando Mike Schmidt, Pete Rose, Steve Carlton e Phils hanno battuto Nolan Ryan all’Astrodome per rivendicare il loro primo titolo mondiale.

Anni dopo, Brad Ledge, Billy Wagner, Mitch Williams e Ken Giles a porte chiuse giocarono per entrambe le squadre. Così hanno fatto i futuri Hall of Famers Joe Morgan e Robin Roberts.

E questa grande informazione storica: i Phillies furono la prima squadra a sconfiggere Houston, nel 1962, quando la squadra di espansione perse la Colt .45 a Coney Mack.

È divertente che i Phillies siano anche la squadra che ha recentemente battuto gli Astros. Il 3 ottobre, Philadelphia ha aperto la sua ultima serie della stagione regolare con una chiusura per 3-0 a Houston, quando Schwarber ha preso un paio di calci in casa e Aaron Nola ha battuto Lance McCullers Jr. sul campo.

Gli Astros hanno poi chiuso con un record di AL-Best di 106-56, vincendo i due successivi alle spalle di Verlander e Framber Valdez – Philadelphia aveva ancora un vantaggio di 297-283 testa a testa, principalmente prima del trasferimento di Houston dal NFL nel 2013.

Houston ha poi travolto Seattle nella First Division Series e gli Yankees nella Championship Series con la sua formula vincente di vantaggio da matricola, Hall of Fame dominante e una formazione carica di giocatori forti come Alvarez e Kyle Tucker.

All’età di 73 anni e alla sua 25a stagione da allenatore, Baker sta cercando il titolo per completare il suo ampio curriculum.

“Le vittorie mi guidano – ha detto durante l’AL Championship Series – Non si può avere fretta prima che arrivi, perché non è ancora arrivato. Quindi devi solo metterti nelle condizioni di farlo”.

Verlander, probabilmente vincitore dell’American League Cy Young Award dopo l’intervento chirurgico di Tommy John, spera di migliorare il suo record da 0 a 6 in sette campionati del mondo.

Nel frattempo, i Phillies sembravano fuori dal dibattito quest’anno prima di arrivare a quel punto in ottobre.

Si sono fermati sul 21-29 a giugno, hanno licenziato l’allenatore Joe Girardi pochi giorni dopo e hanno dato un segno provvisorio all’allenatore di panchina Rob Thompson. Poi, all’improvviso, Al Feliz è decollato.

Hanno superato il pollice rotto di Harper, hanno scartato il due volte MVP della National League per due mesi, hanno battuto Milwaukee all’ultimo posto 87-75 ed hanno immediatamente eliminato il campione nazionale centrale della divisione, St. Louis, nel round jolly. Philadelphia ha anche eliminato i campioni del mondo in carica Atlanta nella First Division Series e San Diego in Premier League.

Ora, con Thompson premiato con un contratto biennale, i Phillies sono la prima squadra al terzo posto nella storia del baseball a raggiungere i Campionati del Mondo.

Harper e questo gruppo di Phillies, sostenuti dalla folla esultante a casa, sperano di aggiungere un altro striscione.

Thompson sta cercando di unirsi a Jack McKeown (Marlins, 2003) e Bob Lemon (Yankees, 1978) come gli unici allenatori di metà stagione a vincere il titolo. Per Thompson, 59 anni, non sorprende che la sua squadra sia arrivata a questo punto.

“Dopo l’allenamento primaverile… sapevamo di avere una buona squadra. Sapevamo che la nostra squadra era buona, la rotazione era buona, avevamo un grande attacco”, ha detto durante i playoff.

“Abbiamo avuto alti e bassi durante la stagione, proprio come qualsiasi altra squadra. Ma loro (i giocatori) sapevano che a un certo punto ne sarebbero usciti e sarebbero tornati sulla strada della vittoria. E l’abbiamo fatto”.