Febbraio 27, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Più di 153.000 cubani arriveranno illegalmente negli Stati Uniti nel 2023

Più di 153.000 cubani arriveranno illegalmente negli Stati Uniti nel 2023

L'Avana (AFP) – Gli Stati Uniti hanno registrato circa 153.600 ingressi illegali di cubani nel suo territorio nel corso del 2023, ha reso noto sabato l’Ufficio statunitense delle dogane e della protezione delle frontiere.

Primo emendamento: Ultimo aggiornamento:

1 minuto

Questi ingressi irregolari di cubani negli Stati Uniti si aggiungono ai 67.000 isolani che hanno viaggiato direttamente negli aeroporti statunitensi e che beneficiano del programma conosciuto come parole, attuato dall’amministrazione Joe Biden nel 2023 per facilitare “un’entrata ordinata, legale e migrazione “sicura”. Cittadini di Cuba, Haiti, Venezuela e Nicaragua.

I dati globali dell’anno scorso pubblicati sabato mostrano che l’esodo di massa dei cubani, accelerato all’inizio del 2022, non si è fermato nel 2023. Gli Stati Uniti hanno registrato l’ingresso irregolare di 313.000 cubani nel 2022.

L’ondata migratoria degli ultimi due anni non ha precedenti dall’arrivo del governo rivoluzionario guidato da Fidel Castro (1926-2016) nel 1959.

Questa migrazione di massa è stata preceduta solo dalla Migrazione Mariel, negli anni ‘80, con la partenza di 130.000 cubani, seguita dalla migrazione “rafter” con 35.000 cubani nel 1994. All’inizio della rivoluzione, tra il 1960 e il 1963, circa 300.000 fuggirono per ragioni politiche. motivi. .

La partenza dei cubani avviene nel mezzo della profonda crisi economica che affligge l’isola, la peggiore degli ultimi tre decenni.

Molti di loro si recano in Nicaragua, che li esenta dall’obbligo del visto dal novembre 2021, e da lì iniziano un pericoloso viaggio via terra fino al confine con gli Stati Uniti.

Questo forte afflusso di cubani ha portato a un movimento insolito di voli sub-charter per Managua nel 2023, fenomeno che ha spinto Washington a imporre sanzioni a queste compagnie aeree a novembre.

READ  L'Isis rivendica il doppio attentato in Iran