Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Più di 300 migranti sono stati salvati dalle turbolenze del mare

Rosella Jonica, Italia (AB) – La Guardia costiera italiana ha salvato più di 300 giovani e bambini da un peschereccio al largo del mare mosso al largo della punta meridionale dell’Italia, la maggior parte dei quali egiziani.

I soccorsi sono iniziati sabato notte e si sono conclusi domenica mattina presto, con 303 migranti che sono arrivati ​​al porto di Rosella Zonica, in Calabria, bagnati fradici.

Mentre la maggior parte degli immigrati cerca di raggiungere l’Italia dalla Libia e dalla Tunisia, i funzionari affermano che il numero crescente di imbarcazioni di contrabbando dirette verso le coste europee inizia sulla rotta dalla Turchia all’estremità meridionale della penisola italiana.

Gli immigrati salvati da barche di gomma o di legno non sicure che viaggiano dal Nord Africa vengono solitamente portati nei porti della piccola isola italiana di Lampedusa o della Sicilia. Ma chi ha lasciato la Turchia viene trasferito in Calabria o in Puglia sulle “sali” della start up italiana.

A Rosella Zonica, i volontari della Croce Rossa hanno distribuito scarpe di plastica, coperte, cibo e mascherine agli immigrati domenica mattina presto come parte delle misure precauzionali COVID-19. Le autorità hanno recentemente allestito una tenda come rifugio temporaneo, ma la sua capacità dovrebbe essere di 120 persone.

Al 12 novembre, quest’anno sono arrivati ​​in Italia via mare 57.833 immigrati.

READ  Italia e Cuba riallacciano i legami culturali con un festival di una settimana