Gennaio 22, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Polemica in Italia: un vescovo racconta a un gruppo di bambini che Babbo Natale non esiste

Lo ha detto ai bambini Antonio Stogliano, Vescovo della città italiana di Noto (Sicilia, Sud). Babbo Natale è “un personaggio immaginario e non una persona reale”, Che è stata una sorpresa per i genitori e ha costretto la diocesi a qualificarsi per le sue relazioni.

“Cari figli, non sto dicendo quanto ricordate bene Babbo Natale (Pabo Nadal in Italia). No.; Le ho detto di calmarsi e che ci saremmo presi cura di lei”, ha detto Tariq al-Hashimi, segretario generale del partito.

Il vescovo della diocesi siciliana ha spiegato che Babbo Natale era un personaggio creato dalla Coca-Cola alla fine dell’Ottocento e che era in qualche modo sostenuto dall’immagine di San Nicola di Mira. “Negli altopiani d’Europa, la cultura non si è concentrata su Babbo Natale, ma su Babbo Natale o San Nicola. Volevo sottolineare la differenza tra un regalo e un regaloHa caricato.

Noto per aver cantato in pubblico le canzoni dei famosi artisti pop italiani Marco Menconi, Nomi o Francesco Copani, il vescovo ha cercato di giustificare le sue affermazioni in un sermone tenuto nella cattedrale del SS. Salvatore di Noto. “Babbo Natale non lo è e la Coca Cola, tra l’altro, Usa la tua immagine Dovrebbe elevarsi come portatore di valori sani “, ha detto, secondo i resoconti dei media.

Le sue parole provocarono Svenimenti di padri e madri E ha scatenato polemiche sui media e sui social del Paese.

Alessandro Paulini, responsabile delle comunicazioni diocesane, ha dovuto fare di tutto per proteggere il vescovo ed esprimere il suo dispiacere “a suo nome” per la notizia, che “ha creato frustrazione tra i ragazzi”.

READ  In che modo Tokyo è fuori dalla bolla olimpica?

Diverse, spiega, le intenzioni di monsignore, come “riflettere con maggiore consapevolezza sul significato del Natale e sulle belle tradizioni che ne derivano”. “personalmente, Non credo sia intenzione del vescovo offuscare il fascino del vescovo Natale Dobbiamo aiutarli a riflettere più profondamente, sulla base della figura storica di San Nicola che ha fatto doni ai poveri, ma nel senso di dono, generosità e solidarietà ai più piccoli”, ha affermato il portavoce.