Gennaio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Polemiche su suggerimento del governatore Ron DeSantis – Telemundo Miami (51)

Le autorità della Florida non vogliono che tu faccia il test per Covid se non hai sintomi, mentre l’elevata domanda di test continua in diversi centri.

“Rilassati dall’idea che i leader federali hanno escogitato test e ulteriori test”, è ciò che vuole il chirurgo generale della Florida, chiedendo di non testare i pazienti asintomatici per Covid. Questo sta accadendo, a partire da ieri, e secondo il CDC, ci sono più di 59.000 nuove infezioni nello stato.

Nella contea di Miami-Dade, i test hanno superato i 70.000 in più di 30 centri accreditati.

“Il governo dovrebbe essere pronto a condurre tutti i test necessari, purché vengano seguite le linee guida del buon senso”, afferma Sergio Perez, residente a Miami-Dade.

“I test dovrebbero essere mirati alle persone con sintomi clinici”, afferma il governatore della Florida Ron DeSantis. “I pazienti asintomatici dovrebbero utilizzare le risorse di cui abbiamo bisogno per i malati”.

Con quella dichiarazione, il governatore DeSantis ha chiesto di non sottoporsi al test “per ogni evenienza”, cioè se non si hanno sintomi. Bene, spero che questo riduca l’elevata domanda.

Joseph Ladabo, MD, chirurgo generale della Florida, afferma:

“Non limitiamo l’accesso ai test, ma diciamo che non è saggio aspettare ore per un test se non si hanno sintomi che giustificano il test”.

chirurgo generale della Florida. Ha detto che tra poche ore rilascerà la sua guida per calmare questa vita intorno alla prova.

La dottoressa Eileen Marty è molto chiara nella sua argomentazione scientifica. Insiste sul fatto che i pazienti asintomatici dovrebbero essere testati se sono esposti a persone infette o lavorano con coloro che non sono stati vaccinati.

READ  20 anni di torture senza data di chiusura

“Se non ti ammali perché sei così giovane, sei sano, non significa che la tua malattia non metta la persona che ami in ospedale e potrebbe morire”.

Negli ultimi giorni, c’è un reclamo di sale a Miami-Dade. Ritardo nel dare i risultati dell’esame rapido. Per questo il sindaco ha assicurato che in due giorni il 76,5% degli esami è stato consegnato in meno di 24 ore.

Un’altra forte affermazione è l’affidabilità dei test. C’è già chi dice che quando viene eseguito più di un test antigenico, ha ricevuto segnalazioni con conclusioni diverse, e in alcuni casi anche recanti la classificazione “inconcludente”.