Ammodernamento Crotone-Simeri Crichi: incontro a Roma

ROMA – Ieri mattina si è tenuto presso la sede romana di Anas un incontro programmato con la Regione Calabria per discutere dello stato di avanzamento del progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’ammodernamento della Strada Statale 106 nel tratto previsto tra Crotone e Simeri Crichi (CZ).
Tale progetto si pone l’obiettivo di individuare, tra più soluzioni, quella che presenta il miglior rapporto tra costi e benefici per la collettività, in relazione alle specifiche esigenze da soddisfare e prestazioni da fornire.
All’incontro hanno preso parte l’Ing. Vincenzo Marzi, dirigente Anas responsabile del settore Coordinamento e Progettazione, mentre per conto della Regione Calabria, il prof. Roberto Musmanno, assessore alle Infrastrutture e l’Ing. Luigi Zinno, dirigente generale del Dipartimento Lavori Pubblici e Mobilità.
L’incontro, già previsto in sede di avvio di attività a maggio 2018, ha consentito di verificare e aggiornare il cronoprogramma delle attività progettuali previste. In particolare, è stata completata l’analisi dei flussi di traffico, che ha consentito di individuare le possibili soluzioni progettuali alternative di tracciato su cui è attualmente in corso una preliminare valutazione parametrica.
A partire dal mese di settembre 2018 saranno avviate le indagini (geologiche, idrauliche, geotecniche, sismiche, ecc.) con prevista consegna degli studi e analisi dei risultati entro il mese di dicembre 2018.
A febbraio 2019 è previsto il dibattito pubblico con la partecipazione delle comunità locali interessate.
Nel ringraziare Anas per la disponibilità offerta e il lavoro svolto finora, l’Assessore Musmanno così commenta il ricorso al dibattito pubblico a chiusura di questa fase: “Per la prima volta in Calabria sperimenteremo il procedimento di consultazione pubblica, assoggettando a discussione il progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’opera stradale. Un passo innovativo di enorme portata, fortemente voluto dalla Giunta regionale guidata dal presidente Oliverio e che offre una straordinaria opportunità di partecipazione diretta alla definizione dei processi decisionali su un’arteria stradale che è per i territori interessati e per tutta la Calabria un volano autentico di sviluppo economico”.