Approvato l’equilibrio di bilancio

Dopo oltre sette ore di consiglio è stato approvato, ieri,  l’equilibrio di bilancio. Dalla richiesta di invertire l’ ordine del giorno è partito il primo contrasto con il sindaco, Gianni Speranza, che vedeva questa mossa dell’opposizione strumentale per non arrivare all’approvazione dell’equilibrio di bilancio in extremis. A questa richiesta d’inversione se n’è aggiunta un’altra relativa alla realizzazione di una stele commemorativa in memoria del tragico incidente che nello scorso dicembre provocò la morte di otto ciclisti lametini alla Marinella. Proposta che è stata votata all’unanimità. Dall’opposizione c’è stato un chiaro tentativo di mandare tutto a monte. Udc e Pdl hanno cercato di mettere il bastone tra le ruote e, per molte ore, ci sono anche riusciti, fino al punto da mettere in evidenza la frattura tra il collegio dei revisori dei conti e la stessa maggioranza. Collegio che aveva espresso riserva sulla variazione di bilancio richiedendo precise assicurazioni con integrazioni di documenti che attestano come reperire le somme per i debiti fuori bilancio, concordando con i creditori le modalità di pagamento.È seguito un grande trambusto, con tanti colpi di scena, ma alla fine la manovra correttiva è passata.