E’ attesa per oggi la proclamazione di Oliverio

mario_oliverio

Tutto risolto? Meglio non affrettarsi: non sono infatti da escludere ricorsi, e resta ancora in piedi – ci sono in proposito diverse “correnti di pensiero” – la questione dell’ultimo seggio (quello che viene attribuito con il quoziente più basso alla coalizione perdente) che con la precedente legislazione regionale in materia era assegnato al candidato governatore sconfitto, in questo caso Wanda Ferro: secondo alcuni il passaggio normativo che lo prevedeva sarebbe stato cassato, secondo altri no.
L’unica cosa non contestabile è che Oliverio è il nuovo Governatore, e con il suo insediamento (oggi stesso, o tutt’al più domani), per come previsto dalla delibera adottata dal Consiglio dei ministri nella seduta del 19 settembre scorso, il gen. Luciano Pezzi decade dalle funzioni di Commissario ad acta per l’attuazione del Piano di rientro dal disavanzo sanitario: incarico che Palazzo Chigi dovrebbe, alla prima riunione utile del Consiglio dei ministri, attribuire allo stesso Oliverio.
La decadenza, come abbiamo precisato ieri, non riguarda il sub commissrio Andrea Urbani, ma non è da escludere che il Governo possa decidere di rinnovare l’intera “squadra” della struttura commissariale affiancando il Governatore-Commissario con due sub commissari nuovi di zecca. In ogni caso, come la consetudine impone, il Governo deciderà d’intesa con il presidente della Giunta, il cui pensiero in merito non può certo passare in second’ordine.
La questione della Sanità, per la sua urgenza e per via delle implicazioni che comporta, resta dunque in primo piano nell’agenda del Governatore, insieme all’esigenza di mettere un pò d’ordine nelle diverse situaizoni sulle quali, in questa fase di transizione, l’attenzione dei gestori della cosa pubblica potrebbe esser stata meno “presente”.
E’ presumibile che l’intera materia delle selezioni avviate negli ultimi mesi o in corso di definizione anche in enti sub-regionali per assunzioni di personale a tempo determinato venga presa in eame e magari azzerata qualora venissero riscontrati elementi di opacità, come le repentine accelerazioni degli iter di attuazione. (Gazzetta del Sud – P.ca.)