Borgia, 31 dicembre: per l’Amministrazione comunale targata Fusto è tempo di bilancio di fine anno

comune_di_borgia_400

Numerosi i buoni propositi per il nuovo anno oramai alle porte

Il 31 dicembre, come per molti, anche per la giovane Amministrazione comunale di Borgia “targata” Fusto, in carica da poco più di due anni, è tempo di bilanci.
Per l’occasione è il sindaco Fusto in persona che – come di consueto attraverso una nota diffusa dall’Ufficio stampa -, ha ricordato le numerose iniziative messe in atto, quelle avviate ed oggi in fase di realizzazione e/o quelle nella fase progettuale, ma comunque tese a realizzare opere materiali o immateriali aventi lo scopo di migliorare la vita dei cittadini di Borgia e a dare speranza per un futuro migliore a chi è in cerca di un lavoro, ma non solo.
È sempre difficile tracciare un consuntivo di fine anno riepilogando quanto è stato fatto, perché si corre il rischio di citare alcune cose a scapito di altre, non per questo meno importanti o degne di nota o, ancora, di annoiare chi ci legge o ci ascolta.
Proverò pertanto – ha proseguito il Sindaco  – a citarne alcune, con l’augurio di riuscire a dare il senso, l’intento innovatore od operativo, delle cose fatte, di quelle in cantiere e di quelle in fase embrionale, sempre al fine di guardare al bene dei propri concittadini.
Quello che sta per concludersi è stato un anno non certamente privo di emozioni ed apprensioni.
Apertosi all’insegna delle preoccupazioni per la “vicenda Battaglina”, è proseguito – almeno fino ad un certo punto – tra botte e risposte sull’argomento, tra le varie parti politiche ed associazioni di cittadini.
Al di là di un certo vociferare ancora esistente e/o di qualche critica da parte di chi, ancora oggi, non si rassegna o fa finta di non capire, senza voler entrare troppo nel merito e nello specifico, mi pare di poter dire senza ombra di dubbi che i fatti e gli avvenimenti stiano dando ragione a quanto ho sin dall’inizio detto e scritto.
Tengo con l’occasione a precisare – ha chiosato Fusto – che se ad oggi l’Amministrazione non è rientrata in possesso del terreno in questione, ciò è dovuto alla necessità che vengano portate a termine indagini e rilievi vari dai tecnici da noi incaricati al fine di avere elementi per eventuali richieste risarcitorie.
Passando ad altro argomento, con riferimento alle tante opere eseguite al fine di migliorare la vivibilità locale ed i servizi a disposizione dei borgesi, cito brevemente i lavori di adeguamento del campo sportivo “Santa Lucia” (circa 50mila euro);  quelli di sostituzione degli impianti di sollevamento della rete fognante nella fascia litoranea (circa 35mila gli euro spesi) e i lavori di bitumazione delle strade (per una spesa di circa 20mila euro) eseguiti “in economia” , in modo innovativo ed inconsueto riuscendo a risparmiare diverse migliaia di euro ed al tempo stesso dando lavoro e soprattutto dignità a chi un lavoro lo aveva perso. Detto esperimento, sarà certamente ripetuto in futuro.
Numerosi, sono poi i lavori avviati e tuttora in fase d’esecuzione, allo scopo di dare maggior lustro e fruibilità agli spazi pubblici. Mi riferisco, in particolare alle opere di riqualificazione di fontana “Brisella” (per 150mila euro) ed a quelle di ristrutturazione di Palazzo Calogero (per 450mila euro).
Degna di nota anche l’anticipazione di 50mila euro sulla quota  degli oneri di urbanizzazione dovuta alla curia, che saranno impegnati per la ristrutturazione del Duomo cittadino.
Così come diverse sono le opere in fase di appalto e la cui realizzazione consentirà di “muovere l’economia”. Mi riferisco, ad esempio, ai lavori di adeguamento della sicurezza Scuola elementare e materna Pitaro (€ 250.000 + € 209 mila circa, è l’importo previsto) in parte realizzati ed in altra parte in fase di progettazione esecutiva ed a quelli per la realizzazione dell’isola ecologica cittadina (per € 105.000).
Sempre in fase di appalto sono i finanziamenti ricevuti dal GAL Serre Calabresi e rivolti alla realizzazione del Mercato Contadino in piazza Nassiriya a Roccelletta di Borgia e la realizzazione di segnaletica per il turismo rurale, con speciali pannelli presso i principali monumenti e riqualificazione del nucleo originario del paese, la c.d. zona “Dirupi”, in cui è prevista la realizzazione di un “centro visite parco antica Borgia”.
Sono, invece, in fase di progettazione esecutiva i finanziamenti ricevuti dal GAC Medio Ionio e rivolti alla realizzazione di Pontile Mobile per l’attracco di piccole imbarcazioni sulla nostra spiaggia e Centro Visite e percorso naturalistico presso l’area SIC Oasi di Scolacium, al fine di rivitalizzare il tratto di costa ricadente nel nostro comune e favorire, sostenere ed incentivare il turismo di qualità e non solo quello delle seconde case.
Sempre a questo scopo – prosegue il primo cittadino – nel mese di ottobre ho partecipato alla seconda conferenza internazionale su “i più bei borghi del mediterraneo” tenutosi a Cisternino, in provincia di Brindisi, con l’adesione del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico. Nel corso di quella 2 giorni, sono state proiettate numerose immagini delle bellezze paesaggistiche ed archeologiche (tra cui ovviamente quelle del Parco dello Scolacium) molto apprezzate dai presenti in rappresentanza di diverse rinomate località turistiche internazionali. In quell’occasione numerosi sono stati i contatti, tutt’oggi in via di consolidamento ed espansione, con i suindicati massimi rappresentanti di quelle località, al fine di favorire un interscambio turistico da e verso il nostro territorio che dal punto di vista delle bellezza e ricchezza di contenuti , ben poco ha da invidiare a quelli più rinomati e frequentati.
Nel corso dell’anno, abbiamo avviato importanti protocolli di intesa sul fronte legalità con il COISP, contrasto all’evasione fiscale con l’Agenzia delle Entrate, supporto alle attività con l’Associazione Polizia di Stato.
Abbiamo, altresì, portato a conclusione uno dei cinque grandi eventi culturali innovativi finanziati dalla regione Calabria, il network tematico Musica e Muse che ha visto esibirsi sul nostro territorio artisti di fama internazionale, ed abbiamo chiuso alla grande con il concerto, gratuito, del maestro Riccardo Muti che ha visto migliaia di persone accorrere nel nostro parco Scolacium da ogni parte della regione.
Ai fini della prevenzione abbiamo realizzato lo studio di micro zonazione sismica del territorio comunale con il censimento degli immobili strategici.
Dal punto di vista economico-finanziario è opportuno rammentare che sul fronte bilancio abbiamo riconosciuto debiti pregressi alla nostra gestione e fuori bilancio per sentenze passate in giudicato; abbiamo azzerato i debiti con la Sorical; con il commissario emergenza rifiuti e la regione; con il fornitore di energia elettrica e con molte ditte che avevano effettuato lavori per il comune in epoche remote e non erano ancora state pagate.
Terminando la panoramica su quanto è stato fatto e passando ai propositi e ai progetti per il nuovo anno, tra essi è bene accennare che, sul fronte lavori pubblici contiamo di arrivare a conclusione delle opere del nuovo depuratore; di provvedere alla concessione del Palazzetto dello sport (sempre che si faccia avanti, con un progetto serio, qualche società sportiva che ne chieda la gestione); contiamo di avviare i bandi di selezione del personale per l’avvio dell’asilo nido, di sbloccare i lavori del museo Narrante per il quale la ditta affidataria ha chiesto la risoluzione in danno del contratto.
Sul fronte urbanistica, contiamo di arrivare all’adozione del piano strutturale associato una volta chiarite le criticità progettuali segnalate nel territorio cittadino; contiamo di chiudere i nuovi documenti necessari ad approvare il piano spiaggia.
Sul fronte giovani avvieremo l’accreditamento dello sportello di orientamento e formazione Garanzia Giovani; le attività dell’antenna territoriale Eurodesk per le opportunità offerte dall’Europa ed una sturt up school.
Non solo uno sguardo alle moderne opportunità provenienti dall’Europa. Stiamo pensando, infatti, anche a dei corsi di formazione per recuperare i mestieri artigianali (sarto, ciabattino, panificatore).
Contiamo di avviare le attività del Distretto Culturale di Scolacium e dello Scolacium Hub (incubatore di imprese).
Concludendo, molto è stata fatto, con impegno ed amore. Quanto bene, sarà il tempo, sempre galantuomo, a dirlo. Molto ancora, tra cui le cose suindicate ma non solo, sono quelle in programma o in animo. Tutte, comunque destinate a favorire la socializzazione, l’incremento dei servizi sull’intero territorio comunale e le opportunità culturali e lavorative in favore di tutti i cittadini di Borgia ai quali, grandi e piccini, colgo l’occasione per augurare un 2015 all’insegna della serenità e della prosperità.