I borsisti dell’Urban Center lametino illustrano le loro attività

La gestione dei parchi urbani); Alessandra D’Agostino (Il Patrimonio naturale e culturale della città di Lamezia Terme: Modelli e strumenti di integrazione, valorizzazione e fruizione); Francesco Gaglianese (Reti e distretti di economia solidale: le risorse e le prospettive per Lamezia Terme); Antonio Mancuso (Visioni di Lamezia 2015: la città che unisce la Calabria); Laura Nardo (Reti e distretti di economia solidale: le risorse e le prospettive per Lamezia Terme); Maria Concetta Curcio (Reti e distretti di economia solidale. Le risorse e le prospettive per Lamezia Terme); Maria Sapone (Visioni di Lamezia 2015:  la città verde tra rigenerazione urbana e green economy); Silvia Sesto (Visioni di Lamezia 2015: la città compatta, senza periferie e aperta alla sua campagna); Stefania Caroleo (Visioni di Lamezia 2015: la città verde tra rigenerazione urbana e green economy); Giusy Santoro (Reti e distretti di economia solidale: le risorse e le prospettive per Lamezia Terme).
Alcuni di loro inoltre partecipano a gruppi di lavoro operanti all’interno del Comune nel settore tecnico, culturale e sociale.
I materiali predisposti dai borsisti, e che saranno illustrati domani, sono alla base delle scelte che l’Amministrazione ha adottato o intende adottare negli specifici ambiti in cui essi hanno lavorato.