Bossi: voto? Non adesso, ora avanti

Dalla Ue è venuto un giudizio positivo, ci siamo impegnati, mica potevamo spaccare l’Europa“, così Umberto Bossi, in partenza dall’aeroporto di Ciampino, giudica il modo in cui è stata accolta la lettera che Berlusconi ha portato a Bruxelles. Bossi sottolinea che “Tremonti si è defilato”. “Si vota quando sarà il momento,non è adesso, ora si va avanti”, dice Bossi. “Se non avessimo rispostonel modo giusto all’Europa sulle pensioni saremo andati subito al voto”, aggiunge il leader della Lega nord. Sulle pensioni di anzianita’ “non è una mia vittoria ma è una vittoria della giustizia. Peraltro su quelle di vecchiaia scrivete il falso perché non è cambiato nulla”, ha aggiunto.

BERLUSCONI: BINI SMAGHI LASCI PER NON CREARE FRIZIONI – ”Con Sarkozy non ho avuto modo di parlare. Non ci siamo incontrati. Purtroppo con la Francia c’e’ il caso di Bini Smaghi che non aiuta. Se posso approfitto di Porta a Porta per fare un appello a Bini Smaghi perche’ lasci evitando frizioni con la Francia”. Lo ha detto intervenendo con una telefonata a Porta a Porta, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Il premier ha chiesto proprio alla trasmissione di Vespa di rivolgere un appello in questo senso ricordando che ”Bini Smaghi e’ stato nominato dal governo e che oggi il governo gli chiede di dimettersi per non creare un casus belli”