Calabria, Discarica di Celico: nota dell’ing. Pallaria

CATANZARO – “Caro Presidente, come Vi accennavo per le vie brevi, l’impianto di Celico NON è interessato dall’Ordinanza del Presidente n. 50/2017 del 15 maggio u.s.”.

E’ quanto scrive, in una nota inviata al Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, il Direttore Generale del Dipartimento Ambiente e Territorio della Regione Calabria.

“I conferimenti pubblici verso questo impianto –prosegue la nota- riguardano solo la frazione organica da RD, per sole 100 t/settimana, meno di un terzo della sua capacità (45.000 ton/anno).

Nessuna ordinanza ha mai riguardato gli impianti dell’umido, ma solo quelli del tal quale.

A Celico siamo andati con il tal quale solo nel 2014 e parte del 2015.

Da maggio 2015, da pochi mesi dopo il vostro insediamento, conferiamo solo ed esclusivamente umido nel quantitativo sopra indicato che, ribadisco, è meno di un terzo della potenzialità assentita all’impianto.

In ogni caso è sempre la Regione a governare i conferimenti: è cioè l’Ufficio rifiuti che dispone quale comune deve conferire in un determinato impianto e per quale quantitativo. Il contratto con MIGA, valevole sino a fine anno, prevede per l’appunto solo 100 t/settimana”.

“Attualmente –conclude Pallarìa- si sta conferendo 10 tonn./giorno”.