Callipo ci ripensa e sostiene Wanda Ferro. Il “re del tonno” a sorpresa si presenta accanto alla candidata di Forza Italia

ferro_-_callipo

In realtà nei giorni scorsi Wanda Ferro aveva visitato la fabbrica di Maierato. Ma la stessa cosa era accaduta il primo ottobre scorso con Mario Oliverio, anche lui in visita. E subito dopo le dichiarazioni: «La Calabria ha bisogno, oggi come mai, di una politica composta da persone sane e di una guida che abbia solide competenze». Quindi l’apprezzamento dell’industriale verso Oliverio.
Cosa è successo in questo mese da spostare le simpatie da un’altra parte? Da sinistra a destra?
In ogni caso Wanda Ferro è stata molto abile a conquistare prima l’attenzione poi  il consenso dell’imprenditore di successo, che da anni, attraverso il movimento “IO resto in Calabria”, si batte per la difesa del territorio contro quelli che lui chiama alternativamente i “prenditori” e la “mafia con la penna”.
«Questa candidatura di Wanda Ferro è l’ultima possibilità che ha la Calabria per risollevarsi, e ciò lo dobbiamo fare capire alle persone» ha detto Callipo ieri nel suo breve intervento.
Poi ha narrato come abbia trovato punti programmatici comuni, a partire dall’idea di fare un censimento tra i meridionali che si sono fatti onore fuori della Regione come sostegno a un’idea di sviluppo che sia diversa da quella che si pratica.