CARLOPOLI: il Sud degli Under 30

carlopoli_giunta

Il sindaco, Mario Talarico, ha 31 anni. “Vengo da esperienze di politica universitaria come il sindacato studentesco” racconta, “poi ho avuto incarichi nazionali a Roma per l’Unione degli universitari. Mi sono candidato per la prima volta alle elezioni comunali quando avevo 19 anni, dal 2008 al 2010 sono stato presidente della Pro Loco e contestualmente coordinatore del locale circolo del Pd, poi ho lasciato questi incarichi e mi sono candidato a sindaco“.

La corretta gestione del denaro pubblico e l’impegno per la legalità sono le priorità della giunta di Carlopoli, per fortuna condivise anche dalla minoranza, con la quale c’è una “fattiva collaborazione”. “Nel passato, dice Talarico, qui da noi abbiamo assistito a scelte scellerate non sempre dettate dal buonsenso. Sono nate zone industriali create con finanziamenti europei e mai decollate, abbiamo visto impianti sportivi in buone condizioni demiliti per lasciare spazio alla ricostruzione di megaimpianti fatti di un quantitativo indicibile di cemento armato, sono stati realizzati ex novo edifici comunali in alternativa a quelli già esistenti e inutilizzati”.

Per quanto riguarda la legalità, il sindaco aggiunge che questo tema ha fatto da filo conduttore a diverse iniziative. “Collaboriamo in modo positivo con Libera, spiega, anche attraverso la promozione di spettacoli teatrali sui beni confiscati alla mafia e sulla legalità in genere. Ci tengo a ricordare che Carlopoli, nella persona dell’assessore alla Cultura Mariantonietta Sacco, è stato l’unico comune della Calabria a partecipare al corso “A scuola di mafia – Il riutilizzo sociale dei beni confiscati” che si è svolto di recente presso l’Università della Calabria“.