D’Alema: “Dopo Manovra dimissioni del Governo”.

Roma – Siamo stati abituati, surante le ultime ore, a commenti entusiasta ed entusiasmanti in merito alla manovra finanziaria, ormai prossima all’approvazione, parole di apprezzamento, di fiducia nonchè di unità e coesione nazionale, ma non è proprio dello stesso stampo la dichiarazione in merito alla vicenda rilasciata dal Presidente del Copasir – il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica – già Presidente del Consiglio dei Ministri Massimo d’Alema, secondo il quale “una volta approvata la manovra finanziaria, Silvio Berlusconi dovrebbe dimettersi”.

”Poi si potrebbe – ha proseguito -, se ci sono le condizioni, dare vita ad un governo di fine legislatura con lo scopo di affrontare la crisi e di cambiare la legge elettorale per andare poi alle elezioni. Questa è indicata da più parti come una prospettiva ragionevole”.

Privo di fiducia anche il leader del Pd Pierluigi Bersani, il cui parere è inerente un’ opposizione che fa la propria parte per l’Italia ma con un Berlusconi non visto come “un elemento di fiducia nè per l’Italia nè per il contesto internazionale”.