Deliberato dal comune sostegno finanziario alla comunità Masci

Il ha deliberato un nuovo sostegno finanziario di 80 milaeuro per gli anni 2011-2012 alla comunità Masci (Movimento adulti scout cattoliciitaliani) che sta portando avanti il progetto “…Insieme si fa”, iniziato nel giugno2010 con l’apertura dell’Emporio della .L’iniziativa sta già sostenendo 130 famiglie per un totale di 650 persone.L’Emporio con la sua azione ha creato valore sociale nel territorio, ha favoritopercorsi di inclusione sociale rispondendo con un aiuto concreto ad un bisogno e hagenerato un rapporto positivo tra volontari e utenti disagiati.“L’ – ha dichiarato il sindaco di GianniSperanza – non ha inteso tagliare né diminuire i fondi riservati alle politichesociali e alle fasce più deboli della popolazione. Il progetto “Insieme si fa”, chel’Amministrazione gestisce insieme con la Comunità Masci, si inserisce nelle lineedi intervento per contrastare la povertà e tutte le forme di emarginazione sociale,partendo dai bisogni essenziali delle persone. Questo progetto è in linea con gliobiettivi dell’Amministrazione che intende fare di una città più equa,solidale e inclusiva.

L’attività dell’Emporio rappresenta una risposta celere, concreta edignitosa per nuclei familiari e persone sole e bisognose: la possibilità di superare unmomento di difficoltà e nel contempo, in alcuni casi, di uscire gradualmente dallostato di ”.Nel progetto sono previsti diversi servizi quali l’Emporio della solidarietà, il BancoFarmaceutico, Buono che Avanza e Pronto Fresco (che ha lo scopo di reperire neigrandi pasti che risultano in eccesso da poter distribuire a cittadinibisognosi).E’ stato possibile, inoltre, attraverso le attività messe in atto dai volontari,fornire, oltre alle derrate alimentari, servizi non preventivati quali la raccoltae la distribuzione di giocattoli nel periodo natalizio, la distribuzione di capid’abbigliamento per bambini, ricevuti in donazione per fine esercizio di attivitàcommerciale, la distribuzione, in alcuni casi, di abiti dismessi ma in buonecondizioni.Il Punto Emporio, che ha sede in via delle Rose (luglio e agosto: martedì e venerdìdalle ore 16,00 alle ore 19,00; da settembre: dalle ore 15,30 alle ore 18,30) è illuogo dove poter acquistare generi di prima necessità a misura di famiglia erogatigratuitamente.

In questo modo il tradizionale pacco viveri erogato dalla parrocchiao dall’associazione, è sostituito da un sistema più partecipativo, poiché sarà propriola famiglia in prima persona a fare i conti con le proprie esigenze alimentari e di sussistenza, scegliendo responsabilmente i prodotti di cui maggiormente ha necessità.Il Punto Emporio funziona come un supermercato basato su un sistema di puntiche l’utente spende in derrate alimentari e in prodotti di cura e igiene della persona.I punti sono accreditati in proporzione al bisogno e alla composizione del nucleofamiliare e sono spendibili nell’arco del mese mentre la quantità dei beni di cuipossono usufruire è legata ai punti stabiliti, prioritariamente, dalla disponibilità dellamerce e dall’equa e comune distribuzione a vantaggio di tutti.La verifica della condizione di disagio socio-economico dei destinatari el’autorizzazione per usufruire di tale servizio, è stata effettuata dai Servizi Sociali.Conseguentemente il Masci ha rilasciato la Card nominativa avente la validità di seimesi rinnovata solo dinanzi alla sussistenza del grave disagio socio- economico.