DL Dignità, Uecoop Calabria: “Bene voucher con regole e diritti, la cooperazione li ha usati in misura residuale”

CATANZARO – Bene la reintroduzione dei voucher che garantiscono flessibilità al lavoro nel rispetto di regole e diritti. È quanto afferma l’Unione europea delle cooperative Uecoop in relazione alla reintroduzione dei ticket orari per studenti disoccupati e pensionati per l’agricoltura e il turismo che arrivano oggi in discussione alla Camera dopo il passaggio in Commissione Lavoro e Finanze la settimana scorsa. Si tratta di uno strumento che il mondo cooperativo ha usato in misura residuale ma che ha permesso e permetterà di aiutare alcune categorie sociali a integrare il reddito con occupazioni temporanee – sottolinea Uecoop – garantendo le dovute tutele assicurative ai lavoratori. Per sostenere la ripresa economica è necessario – rileva Uecoop – mettere a frutto tutte le occasioni occupazionali anche quelle per impieghi di pochi giorni. Le oltre 80mila cooperative italiane sono un formidabile serbatoio di lavoro per l’economia italiana – afferma Uecoop – con più 1,27 milioni di occupati per la stragrande maggioranza con contratti di lavoro subordinato, mentre i voucher – conclude Uecoop – nel rispetto dei diritti dei lavoratori, garantiscono la flessibilità utile a rispondere alle diverse esigenze produttive e di servizio.