Emergenza cinghiali, le proposte di Coldiretti per affrontare il problema

CATANZARO – Fauna selvatica sempre più fuori controllo, con i campi assediati da centinaia di cinghiali che distruggono ettari di colture. “Una vera e propria emergenza – sottolinea Coldiretti Calabria – alla quale ancora non si è riusciti a dare risposte. Seguiamo questa vicenda da anni e abbiamo indicato precise proposte poichè il proliferare indisturbato degli animali compromette non solo le attività economiche legate al territorio e lo stesso equilibrio dell’ecosistema, portando a squilibri innaturali e difficilmente sanabili, ma anche l’incolumità delle persone. Gli Enti Parco devono procedere al Piano di contenimento e la Regione, da parte sua, deve ridefinire le aree vocate e non vocate”.
Altra proposta è quella di “abilitare gli agricoltori che hanno la licenza di caccia a farsi parte attiva, visto che continuano a subire danni ingenti, nell’abbattimento dei cinghiali. Vi è poi la necessità di liquidare velocemente i danni e soprattutto semplificare le procedure per le richieste di risarcimento”.