Fittante lancia la sfida a Tallini: confrontiamoci pubblicamente

Un bell’esempio di visione metropolitana e d’integrazione territoriale; che invece è stata l’amministrazione Speranza ad avere elaborato e sottoscritto assieme alla Regione, a guida centrosinistra, e alla Provincia a guida centrodestra, un protocollo contenente scelte e progetti riguardanti l’area mediana della Calabria. Procotollo, guarda caso, eluso proprio dal governo Scopelliti di cui fa parte».
Fittante: «Sul presunto dissesto delle finanze comunali di Lamezia, Tallini deve avere la pazienza di aspettare l’esito. Intanto può disquisire sui dissesti di Consenza e di Vibo, due città con tasse e tariffe al massimo consentito, e di Reggio con il consiglio comunale sciolto per mafia, la cui origine va ricondotta esclusivamente al suo presidente Scopelliti. Oppure ci può deliziare con qualche analisi sui pesanti giudizi espressi dalla Corte dei conti riguardo all’incidenza che hanno sul bilancio della Regione i diversi enti (società, fondazioni, ecc.) diretti dagli amici degli amici, “politici in panchina del tutto privi di competenze specifiche”. Enti utilizzati come “bancomat”, vere e proprie “zavorre” per le finanze regionali ma utili per fare clientela, sistemare parenti, amici, amanti. Su questi temi», è la sfida del centrosinistra lametino a Tallini, «potremo confrontarci pubblicamente».