Forza Nuova interviene in merito ai veleni dell’area Ex Sir: non ci interessano gli scambi di accuse tra gli esponenti politici locali

area_ex_sir_scarichi_mare

Che le  condizioni  del nostro mare in Calabria non fossero ottimali non è certo una sorpresa, ma troviamo di una gravità assoluta che un organo preposto alla protezione ed alla tutela ambientale come L’Arpcal stili un rapporto totalmente sbagliato garantendo erroneamente la salute delle nostre acque ai cittadini.
Dinanzi a questa palese aberrazione due sono le constatazioni ed i legittimi interrogativi che devono essere posti, ed in questo caso o L‘Arpacal si avvale di persone che hanno scarsa competenza specifica e quindi non sono in grado per qualità e professionalità ad adempiere in maniera ottimale al loro lavoro,oppure la stessa Agenzia Regionale sapeva dello stato del nostro mare ed ha volutamente nascosto la verità. Di questo desideriamo che ci risponda l’assessore regionale all’Ambiente Francesco Pugliano, si tratta di una vicenda molto delicata e della quale è in gioco la salute dei cittadini i quali totalmente ignari hanno continuato a fare il bagno nel nostro tratto di mare inconsapevoli di questa contaminazione tossica e batteriologica. Noi di Forza Nuova ci auguriamo che su questa grave faccenda non si spengano i riflettori e di conseguenza l’attenzione della pubblica opinione, degli addetti ai lavori e degli stessi giornalisti non vada scemando come per altre cose è accaduto, riponendo massima fiducia nella magistratura, la quale sicuramente accerterà le responsabilità e ripristinerà la verità dei fatti, invitiamo il Governatore Scopelliti e l’assessore Pugliano a spiegare alla nostra città il tanto marchiano quanto grave errore di Arpacal nel suo rapporto di un anno fa, che tranquillizzò turisti e bagnanti totalmente all’oscuro dello sversamento in mare di sostanze altamente inquinanti e nocive per la salute di tutti. Bruno Spatara – Vice-segretario cittadino Fn Lamezia Terme