Forza Nuova: l’emergenza rifiuti in Calabria è ormai un ritornello politico e sociale

rifiuti2_400

Da anni Forza nuova avversa questo sistema che costa tanto alla collettività in fatto di soldi e gestione, abbiamo più volte proposto nella nostra regione l’attuazione del sistema Thor, oggi riveduto ed avanzato con nuove tecnologie di lavorazione della spazzatura e con costi energetici infinitamente bassi ed ad impatto zero sull’ambiente e che elimina anche la differenziata in quanto lo smaltimento avviene  in loco, cioè all’impianto di lavorazione con costi inferiori a quelli di gestione di una discarica.
Ancora poi in alternativa vi è la strategia “Rifiuti zero”, tutti sistemi che superano le discariche, si crea cosi profitto comune da questo settore e si investe nello smaltimento e nella lavorazione dei rifiuti. Perchè la politica è miope? Si preferisce invece portare all’estero i nostri rifiuti (sono pronte in partenza dalla Calabria carichi di spazzatura per Spagna e Portogallo) pagandoli addirittura con soldi nostri ovviamente, e queste nazioni che importano i nostri rifiuti, non solo ricevono i nostri soldi, ma dalla  spazzatura che esportiamo ne ricavano guadagno con la produzione di Energia.
Noi di Forza Nuova accusiamo di inerzia e mancanza di volontà l’intera classe politica calabrese totalmente incapace di far fronte con lungimiranza ed idee precise in questo strategico settore che è rappresentato dai rifiuti. In altre parti d’Italia, come in Veneto, per non parlare di altre realtà europee per esempio, si sono attivati impianti di smaltimento e lavorazione di rifiuti con costi infinitamente più bassi rispetto a quelli di gestione delle ormai obsolete discariche, qui da noi invece si continua col vecchio sistema affaristico, dalla cui emergenza ne trae sempre beneficio il privato e molte e spesse volte anche le consorterie criminali e nelle regioni del sud infatti sono stati gli stessi boss della camorra ad affermare candidamente che nei loro impianti privati di smaltimento e di lavorazione dei rifiuti entra “monnezza” ed esce oro. Nessuno dei candidati al Consiglio regionale calabrese sta portando serie proposte per risolvere una volta per sempre questo annoso problema, evidentemente l’emergenza rifiuti nelle nostre città  fa comodo anche e soprattutto ai politici,liberi e contenti cosi di favorire le imprese private che accolgono con enorme piacere nelle loro discariche tutta la spazzatura prodotta, cosi mentre in Europa nei rifiuti si investe e si produce ricavo, da noi si paga per avere cicliche emergenze e disagi.

Igor Colombo
Portavoce regionale
Forza Nuova-Calabria