Francesco Grandinetti: il PSC servirà a risanare questa città che è brutta

francesco_grandinetti

E l’altra parte da chi è fatta?
Sono i lobbysti, quelli che hanno già tante case e terreni edificaili, cioè capitali investiti rimasti fermi. Questi il PSC non lo vogliono.
Secondo lei quale è la maggioranza?
I primi, che chiedono nuove regole. Perchè queste che ci sono finora sono inadeguate ai tempi. La parte dei lobbysti però è più potente.
Perchè crede necessario il PSC?
Basta aprire gli occhi: questa città è brutta! Piena di case abusive condonate, e di altre rimaste illegali. In ogni caso si tratta di immobili brutti da vedere, che segnano il degrado. Meno male che Legambiente nella sua classifica delle città vivibili considera solo i capoluoghi, altrimenti Lamezia sarebbe tra le peggiori. Ma non è solo un problema di bellezza.
Cos’altro?
C’è la questione della sicurezza. Sono troppe le case costruite senza regole antisismiche, e vicino ai corsi d’acqua. Quelle sono tutte ad alto rischio.
L’ex procuratore Salvatore Vitello aveva cominciato a demolire quelle abusive. Ma c’è un altro rimedio?
Ci vogliono piani di recupero adeguati per chi ha solo la prima casa dove vivere. Invece per chi ha costruito più di tre piani io sarei per la demolizione del superfluo. Non può farla franca. Ma demolire costa motissimo.
Quanto?
Dai 20 ai 30 mila euro per immobile. Poi a chi resta senza un teto bisogna trovare una sistemazione temporanea. In città ci sono 1.200 abitazioni abusive. Si tratta di spendere da 70 a 80 milioni per risolvere il problema
E chi invece ha vecchie case in centro che vanno in rovina?
Per loro nel PSC è prevista la perequazione.
Che significa?
La signora Carmela vive nella sua vecchia casetta a san Teodoro, ma noln ha i soldi per rimetterla a posto. Se riesce a trovare una ditta che gliela ristruttura a costo zero, lo stesso imprenditore avrà la possibilità di costruire in una zona a lui riservata fuori città e messa a disposizione dal Comune. Se la ristrutturazione effettuata, ad esempio, è di 80 mq, la ditta avrà diritto a costruire su un terreno della stessa ampiezza.
Poi ci sono gli ambientalisti, o quelli che si fingono tali, secondo cui questo PSC finirà col cementificare la città
Tutto falso. Le zone residenziali saranno tali, cioè destinate agli edifici. Poi però ho proposte le aree potenzialmente uranizzabili.
Cosa vuol dire?
Che se ci saranno un pò di persone decise a costruire in una determinata zona non predisposta, potranno comunicarlo al Comune. Se lo riterrà opportuno, l’ente farà un bando, e la zona verrà urbanizzata. In sintesi avverrebbe questo.
E il Piano spiaggia perchè lo considera urgente?
Perchè senza questo il lungomare resterà un’incompiuta. NOn potranno sorgere attività produttive per animarlo: lidi, locali, attività commerciali. INvece la città ha bisogno finalmente del suo mare. (Gazzetta del Sud – G.le.)