Fratelli d’Italia sulla vertenza InfoContact

fratelli-ditalia

Quando un problema non si risolve e  si rimanda, puntualmente si ripresenta ed è il caso della Infocontac di Lamezia Terme.
La politica viene chiamata in correo, la stessa ne ha condiviso la spartizione e ne cavalca l’onda emotiva della disperazione di chi vede il proprio futuro senza prospettive.
Come non mostrare sdegno su quanto sta avvenendo? Da un lato l’affossamento di una Azienda che ha dei responsabili e dall’altro i lavoratori e tutta la Comunità di Lamezia che segue con  trepidazione lo sblocco di questa vertenza
Sappiamo tutti che il personale dipendente ha mostrato dignità e professionalità nell’espletamento del proprio dovere (la commessa è sempre stata giudicata la prima  in Europa), stessa cosa non dicasi da parte della Proprietà
Si paventa non solo la chiusura, ma che questa importante commessa passi la mano in altre realtà, quindi, l’occupazione serve comunque, è solo un fatto di migrazione
Ed allora perché non si apre un vero dialogo con i potenziali competitor del settore? Su questa linea abbiamo bisogno di conoscere i fatti, e queste cose oltre che dalla protesta, possono essere appurate da chi in questo momento gestisce la crisi aziendale,  il quale ci impegniamo di voler incontrare.
In questa drammatica situazione che mette a rischio centinaia di posti di lavoro Fratelli d’Italia si  impegna  a condurre  una battaglia politica e sociale al fianco dei lavoratori e delle loro famiglie per affermare il diritto al lavoro ed a una esistenza dignitosa. Di fronte a questi avvenimenti è proprio la politica che deve far sentire alta la sua voce , deve essere capace di riorganizzarsi, coalizzarsi, e mobilitarsi attraverso ogni tipo di manifestazione  al fine di scongiurare la chiusura e il licenziamento dei lavoratori