GALATI (Pdl): “Plauso al Mipaaf per il sequestro di false cipolle di Tropea”

“La contraffazione non ha limiti e questa volta è toccato alla Cipolla Rossa di Tropea. Le operazioni condotte dall’ispettorato del Ministero delle politiche agricole e forestali per contrastare contraffazioni e frodi alimentari relativi alla Cipolla Rossa di Tropea rappresentano un contributo fondamentale per la tutela del marchio Igp ed in generale di tutto il Made in Calabria”.

Con queste parole l’On Giuseppe Galati Vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale ha voluto commentare la notizia diffusa dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali sul sequestro, effettuato in Calabria, dalla locale sede dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF), di 23.000 kg di “Falsa cipolla di Tropea”. “L’azione incisiva delle professionalità del Ministero, a cui va il mio personale ringraziamento, – continua Galati – ha evitato che sulle tavole dei consumatori arrivassero alimenti di tipo comune, che si fregiavano indebitamente di una denominazione riservata alla produzione certificata ‘Cipolla Rossa di Tropea IGP’”

“L’azione odierna – conclude Galati – dimostra ancora una volta che, anche in Calabria, forte e viva è la presenza dello Stato che sa debellare elementi negativi  e corrosivi che rientrano nell’ambito delle cosiddette agromafie, promuovendo e rinnovando quel  senso  di legalità, la cui presenza deve essere prorompente in tutti i settori della società calabrese”