“Garanzia giovani”, la Calabria tra le Regioni con i programmi approvati

CATANZARO – Il Dipartimento regionale al lavoro, formazione e politiche sociali ha partecipato, a Roma, all’incontro dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (Anpal) sullo stato di attuazione di “Garanzia giovani” in Italia.
All’ordine del giorno del Comitato politiche attive del lavoro la presentazione del II rapporto quadrimestrale sullo stato di attuazione della “Garanzia giovani” in Italia al 31.08.2018 e l’aggiornamento sullo stato di approvazione delle convenzioni e dei programmi attuativi regionali nell’ambito del Pon “iniziativa occupazione giovani”.
Dai dati analizzati e diramati dall’Anpal è emersa l’efficacia attuativa dei programmi e degli interventi messi in campo dalla Regione Calabria che risulta in linea con gli avanzamenti procedurali e finanziari degli interventi in capo alle altre Regioni italiane e si posizioni tra le 15 Regioni con i programmi approvati.
Nel dettaglio, il focus sul fondo selfiemployment, relativo allo stato di attuazione finanziaria al 30 giugno 2018, evidenzia che su 20/venti programmi: 9 sono di importo inferiore ad 1 milione di Euro; 11 risultano essere di importo superiore ad 1 milione di euro, di cui solo tre regioni, tra queste la Calabria, raggiungono un importo superiore a 10 milioni di euro. Sempre secondo il rapporto diffuso dal Comitato politiche attive Anpal, la Calabria si attesta per capacità di attuazione rispetto al programma “Garanzia giovani” al secondo posto tra le regioni cosiddette “meno sviluppate”. Oggetto di ulteriore disamina dell’incontro l’aggiornamento sullo stato di approvazione dei programmi attuativi regionali (acronimo Par) della II fase prevista dal Programma, il cui documento strategico trova adozione nel Poncon l’attuazione della Iniziativa “Occupazione giovani”. Su 20 convenzioni stipulate (per ogni Regione) solo 15 hanno concluso il processo di valutazione dell’Autorità di gestione e relativa trasmissione della conseguente attestazione di conformità. La Calabria risulta tra le 15 Regioni con i programmi approvati.
Alla luce dei dati amministrativi e finanziari analizzati e del monitoraggio dell’avanzamento fisico degli interventi, nonché della valutazione di efficacia del Programma elaborati dal Comitato politiche attive ANPAL, è stata espressa nelle sede deputata all’incontro piena soddisfazione per i risultati raggiunti e certificati non solo con “Garanzia giovani” ma rispetto alle più complessive politiche attive del mercato del lavoro.
Al tavolo di coordinamento erano presenti, oltre ai componenti delle divisioni, delle strutture e delle direzioni dell’Anpal, i referenti del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, delle direzioni centrali e generali dell’Istituto nazionale per l’analisi delle politiche pubbliche (Inapp), dell’Istituto nazionale previdenza sociale (Inps), il Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale della presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca nonché i competenti delegati delle Regioni e delle Province autonome.