Giudice di Pace di Borgia: ufficializzato dal tribunale di Catanzaro il mantenimento dell’Ufficio

comune_di_borgia_400

Quanto anticipato dal Sindaco è stato confermato

Ora è a tutti gli effetti ufficiale: Borgia ha mantenuto l’ufficio del Giudice di Pace. Con provvedimento datato 28 agosto 2014 (nota prot 2683), a firma Alberto Nicola Filardo, presidente f.f., il tribunale di Catanzaro – preso atto che con nota e-mail  certificata della direzione generale del personale, datata 8 agosto 2014, il D.O.G. ha reso noto che la mancata comunicazione dei nominativi da avviare a specifica formazione per i servizi di funzionamento dell’ufficio Giudice di Pace di Borgia è stata causata da mero errore materiale verificatosi nel compilare gli elenchi – ha ritenuto di dover modificare il precedente decreto (prot 2347 del 28 luglio u.s. – a firma dello stesso presidente) nella parte in cui impartisce disposizioni nei riguardi dei mantenuti Uffici del Giudice di Pace.
Detto provvedimento è stato comunicato via pec, oltre che al comune di Borgia, anche al presidente della Corte d’Appello di Catanzaro; al Procuratore della Repubblica, ai Giudice di Pace coordinatori dell’ufficio di Borgia, di Catanzaro e di quelli soppressi (Badolato e Squillace), al Presidente Consiglio Ordine degli avvocati di Catanzaro.
Ciò a palese conferma di quanto già preannunciato dal sindaco Fusto con nota stampa diffusa i primi giorni d’agosto.
Quanti, maliziosamente, avevano insinuato il contrario di quanto anticipato dall’Amministrazione comunale, sono stati – ancora una volta – smentiti dai fatti.