Grandinetti replica alla parlamentare dimissionaria: “La Napoli è andata via per me oggi però mi sento più libero”

L’abbandono del partito da parte della parlamentare, in queste ultime ore ha generato una continua fibrillazione interna. Hanno chiuso diversi circoli disseminati su tutto il territorio regionale; s’è dimessa anche Annamaria Principe, coordinatrice provinciale di Catanzaro. «Con le dimissioni di Angela Napoli è stata scritta una brutta pagina per il centrodestra e per la politica italiana e calabrese», ha commentato Principe, «la nostra azione politica non ci ha mai portato ad anteporre il proprio tornaconto personale o la sterile difesa di una rendita di posizione, a scapito della realizzazione di un progetto ideale perseguito con passione e coraggio civile».
Secondo l’ex coordinatrice catanzarese sono tanti i presidenti di circolo e i militanti di Fli calabresi che hanno deciso di abbandonare Fini.
All’ex coordinatrice ha replicato l’ufficio stampa regionale di Fli: «La signora Principe avrebbe dovuto dimettersi da tempo considerato che la maggioranza degli iscritti della provincia di Catanzaro l’aveva sfiduciata, ma forte del rapporto di amicizia con l’ex coordinatrice regionale è rimasta in carica solo come figura e pedina simbolica della stessa».
Restano nel partito i giovani di Generazione futuro di Reggio guidati da Giuseppe Cantarella, che in una nota ha dichiarato: «Le dimissioni di Napoli non ci stupiscono. Piú volte durante il corso del suo mandato da coordinatrice regionale aveva manifestato malumori, generando diatribe interne culminate poi con l’abbandono silente di gran parte degli iscritti, i quali non condividevano l’atteggiamento arrogante della parlamentare».