I provvedimenti approvati dalla Giunta Regionale nella riunione di ieri

CATANZARO – Si è riunita ieri pomeriggio la Giunta regionale presieduta dal presidente Mario Oliverio con l’assistenza del segretario Ennio Apicella.
L’Esecutivo, su proposta del presidente Oliverio, ha deliberato una serie di importanti provvedimenti, tra cui il calendario venatorio per l’annualità 2018 /2019. Decisa anche l’approvazione della seconda fase del Piano di rafforzamento amministrativo (Pra) 2017-2019 per la gestione del Programma operativo Calabria Fesr-Fse 2014-2020, concordato con l’Unione Europea e con l’Agenzia di coesione, nonché l’aggiornamento dei disciplinari di produzione integrata della parte difesa fitosanitaria e controllo delle infestanti per l’anno 2018.
Tra le diverse variazioni di bilancio proposte dall’assessore al bilancio Mariateresa Fragomeni, la Giunta ha deliberato l’assegnazione di 1.731.582,50 di euro, con decreto del Ministero infrastrutture e trasporti, quale quota, annualità 2018, del fondo per gli incentivi di manutenzione e di recupero di alloggi abitativi privi di soggetti assegnatari. Approvata inoltre la variazione di bilancio di 100 mila euro per ciascun anno 2018, 2019, 2020 per far fronte agli oneri derivanti dalla legge regionale n. 12 del 16 maggio 2018 per la tutela, la promozione e la valorizzazione dell’invecchiamento attivo e altri 100 mila euro per ciascun anno 2018, 2019, 2020 per far fronte agli oneri derivanti dalla legge regionale n. 7 dell’8 febbraio 2018 per spese destinate alla tutela dei consumatori e degli utenti. Disposta anche l’iscrizione in bilancio della somma di 379.229,00, con riferimento all’annualità 2017, da destinare ai servizi territoriali dei Centri antiviolenza e ai servizi di assistenza alle donne vittime di violenza sessuale e di genere.
Su proposta dell’assessore alle infrastrutture Roberto Musmanno l’Esecutivo ha poi deliberato il disciplinare per l’individuazione dei dati economici e trasportistici che le aziende che effettuano servizi di trasporto pubblico locale in Calabria devono trasmettere ai sensi della Legge regionale 35/2015. In base al disciplinare le aziende sono obbligate a inviare informazioni su: costi e ricavi, utili e perdite del proprio conto economico annuale; numero di titoli di viaggio e ricavi tariffari ottenuti; offerta e posti; domanda soddisfatta; fermate svolte; mezzi utilizzati; canali e rete di vendita utilizzate. Approvato infine il disciplinare che individua i sistemi informativi e telematici che gli operatori che effettuano servizi di trasporto pubblico locale devono utilizzare per la trasmissione all’Osservatorio delle informazioni sui servizi programmati ed effettuati e sugli utenti serviti, anche in tempo reale, per la gestione del rapporto contrattuale e per l’informazione all’utenza.