Igor Colombo-Forza Nuova: «Invito pertanto i cittadini lametini ad aprire bene gli occhi in questo nuovo corso che si apre per la nostra città»

Mi stupisce, ma sempre fino ad un certo punto, che quasi nessuno dei consiglieri vada a spiegare alla città che il prossimo Sindaco di Lamezia, il prossimo Consiglio comunale e la prossima Giunta, avranno praticamente le mani legate e saranno pesantemente limitati nella loro azione di governo, in quanto un dissesto finanziario di un ente comunale comporta un controllo e un continuo monitoraggio per i successivi 5 anni, una serie di effetti a catena che paralizzano la vita e l’attività dell’ente stesso soprattutto in ambito sociale-economico-finanziario, che tradotto significa, meno servizi e più tasse da pagare. Dall’aria che tira e si respira posso intuire che molti in maniera abbastanza incosciente e capziosa si stanno già preparando a fare campagna elettorale su questo default, molti di quelli che in maniera trasversale da destra a sinistra sono stati complici in questo percorso, un assordante silenzio lungo 8 anni e mai ossimoro è stato più azzeccato di questo. Rivolgendomi ai cittadini lametini posso semplicemente dire che ascolteranno sia da centrodestra sia da centrosinistra le solite stucchevoli litanie da qui ai prossimi mesi, fatte di scambio reciproco di accuse, si ritornerà a parlare di sviluppo economico e turistico legato alle Terme, di aiuto e sostegno ai commercianti del centro-città, di campo rom e cosi via, cioè tutte le identiche cose che vengono ripetute in ogni campagna elettorale degli ultimi 25 anni.
Invito pertanto i cittadini lametini ad aprire bene gli occhi in questo nuovo corso che si apre per la nostra città, noi di Forza Nuova invitammo alle dimissioni il Sindaco Speranza già pochi mesi dopo la sua eclatante seconda vittoria elettorale, in quanto avevamo già allora intravisto la sua evidente incapacità amministrativa che si era palesata in maniera ancora più marcata rispetto ai precedenti 5 anni, quando su molte questioni, tipo campo rom, ammetteva candidamente, spalancando le braccia, di non sapere cosa fare. Chissà se avesse dato ascolto a Forza Nuova forse oggi non saremmo in questa situazione, la nostra fu una vox clamantis in deserto, cosi come lo fu quando, dinanzi alle sue esternazioni pubbliche in cui dichiarava che le casse comunali languivano, Forza Nuova propose la circolazione di una moneta locale  accanto all’euro per dare respiro al commercio e all’economia locale, ma anche in quella circostanza l’attenzione del primo cittadino era rivolta alla scelta della passerella più bella e vistosa su cui passeggiare, ed in questi ormai 8 anni di amministrazione Speranza le uniche cose che non sono mai andate in dissesto sono state proprio queste, dinanzi agli occhi di un’opposizione sempre connivente e compiacente. Igor Colombo – Segretario provinciale Forza Nuova