La Destra Lamezia: Sosteniamo il comitato “Progresso 2010” e progetto di rotatoria

Plaudiamo all’iniziativa della quinta Commissione consiliare ( Pianificazione, sviluppo e governo del territorio) che, nella sua ultima riunione, ha votato all’unanimità la petizione popolare, con tanto di firme, presentata dai Lametini sostenitori del comitato “Progresso 2010″.

Un’istanza avanzata da più di 2000 abitanti di , con tanto di progetto redatto e stilato da tecnici e progettisti competenti, i quali da quasi un anno sollecitano il Comune affinché elimini definitivamente lo spartitraffico che da immette sulle Vie Fortunato e Ciclamini.

Realizzata solo da qualche anno, l’opera ha si diminuito la velocità in un tratto pericoloso ma allo stesso tempo si è rivelata una vera iattura per i residenti e per tutte le attività commerciali del luogo che, costretti a raggiungere le due opposte rotatorie per imboccare le diverse uscite, vivono il disagio causato dall’esorbitante ed irragionevole perdita di tempo.

Riconoscendo il valore dell’iniziativa, vogliamo porre l’accento sul fatto che i sottoscrittori in questione, lottano per le proprie ragioni da più di un anno, rivolgendosi all’ che sembra avere recepito il suggerimento di “aprire” il tratto in oggetto paventando però anche l’installazione dei semafori (idea che però non è condivisa dai cittadini del luogo per via dell’ innumerevoli code che si verrebbero a creare).

A tal proposito evidenziamo con forza come il comitato, nella sua , abbia avuto la capacità di portare all’attenzione degli amministratori, un progetto di che ha trovato pieno riscontro da parte della commissione anzidetta, un’idea attuabile che non dovrebbe fare altro se non agevolare i tempi di valutazione da parte degli organi competenti, e dare il via libera all’iter tecnico amministrativo necessario (progettazione, espropri,ecc.).

Siamo convinti che in un contesto come quello in argomento, caratterizzato dalla presenza di rotatorie e spartitraffico, la soluzione più adeguata sia la di una rotonda che, a differenza di semafori, si rivelerebbe più sicura ed esteticamente in linea con quanto già realizzato su tutta via del Progresso.

Un’opera che potrebbe seguire l’esempio di quanto già realizzato in via dei Bizantini, dove il perfetto connubio tra il concreto interessamento politico e il senso civico e di appartenenza degli abitanti del luogo, ha dato vita ad una rotonda arricchita da una statua della Madonna ed attrezzata di impianto di irrigazione, questo per noi modello da diffondere in città.

In ultima analisi noi de La Destra consideriamo più che lodevole l’iniziativa della commissione consiliare perchè, anche se la stessa non ha potere decisionale ma la capacità di proporre l’istanza dei cittadini, grazie alla responsabilità politica dei suoi componenti si è fatto un passo avanti per la risoluzione del caso.

La Destra Segreteria cittadina