Lamezia, D’Ippolito (M5S) denuncia: “Bando comunale per contributo affitti è l’ennesima presa in giro nei confronti dei cittadini”

LAMEZIA TERME – «È del tutto inutile, poiché privo delle relative risorse, l’avviso pubblico del Comune di Lamezia Terme, del dicembre 2017, per la formazione dell’elenco degli aspiranti all’assegnazione del contributo per le abitazioni in locazione relativo all’anno 2018». Lo afferma, in una nota, il deputato M5s Giuseppe d’Ippolito, che spiega: «Si tratta dell’ennesima riprova del disordine amministrativo che regna incontrastato nel municipio di Lamezia Terme, con conseguenti gravi danni alla comunità locale. Nello specifico, né gli uffici preposti né la terna commissariale si sono accorti che mancavano i fondi statali e regionali per l’erogazione del contributo agli affitti. Dunque è stata avviata una procedura in virtù della quale ai cittadini, con notevole dispendio del loro tempo personale, sono stati richiesti dati e documenti che resteranno nei cassetti del Comune e non avranno mai seguito». «La sufficienza – prosegue il parlamentare 5stelle – nella gestione del municipio ha raggiunto livelli inaccettabili. I lametini continuano a pagare per colpe che non hanno e, oltre a non avere utili agevolazioni, sono pesantemente limitati nelle attività sportive e culturali. Oltretutto, come ho già detto altre volte, la terna commissariale prosegue nel portare avanti atti della disciolta amministrazione Mascaro». «In ogni caso – conclude D’Ippolito – oggi a Lamezia Terme c’è una coscienza diversa e cresce la voglia di voltare pagina una volta per tutte, lasciando alle spalle un passato amaro e rovinoso».