Lamezia, Gianni Speranza su Icom: “Sentenza Corte di Cassazione chiude una pagina angosciosa per la città”

LAMEZIA TERME – “La sentenza della Corte di Cassazione che ha dichiarato inammissibile il ricorso della Icom contro il  pronunciamento del Consiglio di Stato a favore del Comune, chiude definitivamente una pagina  angosciosa per la nostra città. Giustizia è fatta. Lamezia ha avuto ragione.

È una buona notizia per tutta la città, che può guardare al futuro libera da un incubo. In particolare è una buona notizia per gli imprenditori lametini, che vedono riconosciuto un fatto: il Comune dal primo momento non si è piegato a nessun potere forte, di Catanzaro o di altro luogo.

È una buona notizia per me, che ho vissuto tutta questa vicenda con sofferenza e preoccupazione, e per quanti hanno lavorato con me facendo tutto ciò che era possibile per difendere la città e tutelare gli imprenditori lametini.  La mia amministrazione e tutti quelli che  ci hanno  incoraggiato, abbiamo  combattuto   dimostrando che un’amministrazione pubblica può difendere la dignità della propria città rispettando la legge, facendo prevalere l’interesse generale. Anche quando sembra Davide contro Golia.

È una buona notizia anche per l’attuale amministrazione  che non ha più sulla sua strada un autentico macigno. Adesso  si può discutere in maniera tranquilla. Anche l’Icom se vorrà potrà presentare sue proposte”.

Gianni Speranza