Lamezia, “Gravi criticità al Comune”: i rappresentanti sindacali chiedono incontro al Prefetto

Lamezia Terme – I rappresentanti sindacali Bruno Talarico (Cgil Fp), Giuseppe Chirumbolo (Cisl Fp), Bruno Ruberto (Uil Fp) e Michele Ugo Caruso (Diccap Sulp) hanno inviato una richiesta di audizione al Prefetto di Catanzaro Francesca Ferrandino in riferimento alle “gravi criticità” in cui versa il Comune di Lamezia Terme.

“Illustrissimo Sig. Prefetto,
le scriventi Organizzazioni Sindacali nelle componenti Territoriali e Aziendali, con la presente intendono sottoporre alla Sua On. Attenzione la grave situazione insistente nel Comune di Lamezia Terme riconducibile alle molteplici gravi criticità che si registrano.
Infatti, nonostante una gestione straordinaria commissariale, persistono comportamenti che, oltre a minare l’agibilità sindacale, metteranno a serio rischio l’erogazione dei servizi in capo all’Ente.
I mancati adempimenti alle sollecitazioni del Ministero degli Interni e della Corte dei Conti; la riduzione costante delle dotazioni organiche; il blocco delle assunzioni per i mancati adempimenti amministrativi in capo alla Commissione Straordinaria; le problematiche del personale non affrontate nonostante l’autorevole mediazione di codesta on. Prefettura; la mancanza di un Segretario Generale a tempo pieno, non pare siano più risolvibili attraverso procedure ordinarie che tra l’altro , si ribadisce, non vengono poste in essere nemmeno di fronte alla perentorietà dei termini individuati ex lege o con semplici direttive , ad oras, il più delle volte prive di un sub strato giuridico.
Analogamente non hanno trovato riscontro le numerose segnalazioni sulle criticità oggetto della presente nota avanzate da queste OO.SS. Tanto da determinare il ricorso a S.E. al fine di prevenire situazioni che potrebbero implodere con gravi ripercussioni sull’ordine e la sicurezza pubblica di cui è garante. A conclusione le sottoscritte OO.SS. rappresentative chiedono di essere convocate”.