Lamezia, la Maggioranza Consiliare amareggiata per “fuga” della Minoranza dal Consiglio Comunale

LAMEZIA TERME – “Il governo della città, la maggioranza, ha raccolto con amarezza la fuga della minoranza dal Consiglio Comunale nel mentre era in discussione il rendiconto di gestione 2016.

Minoranza, la quale, per evitare il confronto sul bilancio consuntivo 2016 ha scelto un argomento fuori dal contesto dell’ o.d.g. Per evitare di confrontarsi su responsabilita’ che appartenevano alla precedente amministrazione circa i 41.000.000 euro di disavanzo tecnico(debiti) lasciati in eredita’ alle future generazioni.

In breve non volevano provare il rossore di vedere approvato un bilancio  consuntivo che nei numeri risana a grandi linee il dato contabile  ereditato che ha dilaniato numeri e prospettive per la città.

Serietà  e responsabilità avrebbe voluto che in consiglio si discutesse senza fuga, confrontandosi su temi come:

“entrate e le spese rispettate nella forma e nelle spettanze”;

“recupero somme sugli evasori”;

“dismesso il patrimonio immobiliare inutile”;

“per i prestiti nessun impegno finanziario sulle generazioni future”;

“debiti fuori bilancio complessivo in quota capitale diminuiti;

“debiti fuori bilancio pagati con entrate correnti;

“parametri deficitari ricondotti da 4 a 2”;

“fondi vincolati e non ricostituiti, che erano pesanti, oggi sono a zero”;

“ebbene la fuga della minoranza ha motivato una sorta  di deresponsabilizzazione, il non voler discutere e trovare nella stessa una motivazione che appartiene piu’ alle manfrine che ad una reale azione politica.

Era chiaro che né sindaco né la maggioranza non volessero discutere di quanto in città viene registrato, tanto è che più volte lo stesso ha affermato “chi sbaglia se ne va”.

Ergo a fine discussione sulle pratiche all’odg, nessuno sarebbe sfuggito ad un confronto su tutti i temi che richiamano la legalita’, la trasparenza, il malaffare in genere ma per come i fatti si sono verificati la minoranza o meglio l’opposizione ha inteso, quella si sfuggire alle proprie responsabilita’, sia contabili, sia sulle emergenze che la citta’ vive e sia su tutte quelle tematiche scottanti  mai trattate dalla precedente amministrazione in palese violazione delle norme che disciplinano gli enti locali.

Sono loro che sono voluti sfuggire sia al confronto sul bilancio, sia a quello sulla legalita’ vera e vissuta.

La fuga è sempre un atto deplorevole.

I gruppi consiliari  Cdu, Mtl, Paolo Mascaro Sindaco, Lamezia Unita, Forza Italia, Alleanza Civica con Mascaro, Alterntiva Popolare, Lamezia & Libertà confermano e rilanciano il pieno sostegno all’azione amministrativa portata avanti dal sindaco Mascaro”.

I Gruppi Consiliari di Maggioranza