Lamezia, Piccioni su finanziamenti europei per il wi-fi gratuito nei luoghi pubblici: “Commissione straordinaria presenti progetti”

LAMEZIA TERME – “Un’opportunità unica quella offerta dalla commissione europea ai Comuni degli Stati membri con il progetto WiFi4EU, l’iniziativa comunitaria che finanzia progetti municipali per l’installazione di reti wifi gratuite. Ai Comuni potranno essere assegnati buoni dal valore di quindici mila euro per realizzare punti di accesso a internet senza fili gratuiti negli spazi pubblici, come biblioteche, parchi, musei e luoghi di aggregazione. Considerato che i finanziamenti verranno concessi in base all’ordine di presentazione delle domande, occorre predisporre immediatamente il relativo progetto.

Invito la commissione straordinaria a cogliere al volo questa occasione per dare un contributo significativo alla modernizzazione e digitalizzazione della nostra città. Si può pensare, ad esempio, a dotare di un collegamento Wi-fi gratuito luoghi frequentati dai giovani della nostra città, come la nostra biblioteca comunale dove ogni giorno tantissimi giovani vanno a studiare o i punti di ritrovo all’aperto più frequentati dai cittadini, come i parchi urbani e le aree vicino alle scuole. Ogni Comune potrà scegliere le aree o le strutture del proprio territorio dove realizzare i punti di accesso.

Dopo la prima fase di registrazione partita qualche giorno fa, l’invito ai Comuni da parte della commissione europea arriverà attorno alla metà di maggio; quindi gli enti dovranno subito inoltrare le domande. I bonus saranno assegnati secondo una procedura a sportello per cui è fondamentale che il nostro Comune si attivi subito per definire e presentare prima possibile i progetti alla commissione.

Come già detto, il fattore tempo sarà determinante perché Lamezia possa rientrare tra i comuni europei beneficiari. I buoni saranno distribuiti secondo il principio “primo arrivato, primo servito”; quindi prima il nostro Comune presenterà il progetto alla commissione, maggiori saranno le possibilità di intercettare il finanziamento. Non c’è tempo da perdere.

Del resto il lavoro per il nostro Comune è molto facilitato: infatti per quanto riguarda l’elaborazione dei progetti da presentare, basterà recuperare il lavoro già avviato negli anni scorsi dall’amministrazione di centrosinistra con il Lamezia Free Wifi.

Anche in una fase difficile come quella che stiamo attraversando, la nostra città ha diritto a guardare avanti e l’investimento nella digitalizzazione, senza costi per le casse comunali e utilizzando le opportunità come WiFi4EU offerte dall’Unione Europea, è un segnale in direzione del futuro e di attenzione alle nuove generazioni”.

Rosario Piccioni – Lamezia Insieme