Lamezia: si presenta alla Calabria il Movimento Italia Popolare Unita, sabato 28 luglio il primo congresso regionale

LAMEZIA TERME – È nato il Movimento Italia Popolare Unita che si pone come punto di riferimento per le aree di centro, aperto alla società civile e a quanti desiderino contribuire alla realizzazione di una prospettiva nuova, mirata a elaborare una progettualità inerente temi di assoluta importanza come il lavoro, la sicurezza, la qualità della vita.
Leader nazionale della nuova formazione politica liberale-popolare-riformista è Antonino Sindoni, tributarista, presidente della Confederazione Imprenditoriale Europea “Euroimprese Alba”. A sostenerlo nel progetto, cittadini e rappresentanti di formazioni sociali.
«Stiamo incontrando i cittadini di tutte le regioni e province italiane – dichiara il segretario nazionale Antonino Sindoni – perché è nostro intento costruire una forza politica di ispirazione popolare e riformista, per fronteggiare ogni deriva populista e proporre una valida rappresentanza al popolo moderato. Si tratta di un Movimento libero e autonomo – continua Sindoni – che parte dall’analisi delle problematiche del paese, aperto alla partecipazione di tutti. Obiettivo per noi fondamentale è avviare un processo dinamico e coinvolgente per combattere le crescenti disuguaglianze, sostenere le famiglie e le imprese, ma soprattutto rimettere il lavoro e i giovani al centro del processo di sviluppo dell’intero sistema paese».
In Calabria il primo congresso regionale si svolgerà sabato 28 c.m. ore 16, presso il T Hotel di Lamezia Terme. Il direttivo nazionale e i promotori dell’iniziativa incontreranno quanti vorranno intraprendere un percorso che deve unire, aggiungere esperienze e mettere insieme mondi apparentemente diversi tra loro, sia a livello politico che di storia, di formazione, di esperienza e costruire movimento italiano unico, proponendo una politica trasversale ai diversi bisogni e alle aspettative dei cittadini. Nel corso dell’iniziativa, inoltre, saranno consegnate le nomine al segretario regionale Vincenzo Bartoletta e ai segretari provinciali e cittadini.