Lamezia, Sinistra Italiana: “Niente inciuci per eleggere il Presidente del Consiglio, Centrosinistra esprima una sua candidatura”

LAMEZIA TERME – “Nel silenzio totale delle forze politiche di maggioranza, che stanno paralizzando la vita democratica con le loro lotte intestine e corse alle poltrone, sabato prossimo si andrà ad eleggere il nuovo presidente del consiglio comunale. E’ un momento importante per la città, soprattutto in questa fase estremamente complicata. La seconda carica istituzionale della città dovrà essere una figura autorevole, che possa restituire un minimo di credibilità all’assise cittadina travolta da inchieste e dimissioni di consiglieri uno dopo l’altro.

Girano voci di ammiccamenti, tentativi di inciucio tra alcuni consiglieri del centrosinistra e i consiglieri di maggioranza. Noi vogliamo dirlo con chiarezza: no a qualsiasi accordo con questa maggioranza e questa amministrazione da parte dei consiglieri del centrosinistra per l’elezione del presidente del consiglio. Nessuno scambio voti – poltrone, tra presidenze e vicepresidenze. Se questa maggioranza non è in grado di trovare la quadra al suo interno, non giunga nessun voto dai consiglieri del centrosinistra. La stragrande maggioranza di iscritti e simpatizzanti del partito democratico lametino rifiuta categoricamente trasversalismi e giochi di potere. Ne hanno dato prova nelle settimane passate,  con la dura reazione di tanti militanti democratici alle voci di una possibile, per fortuna sventata, entrata in giunta del Pd.

Come spiegare agli elettori e simpatizzanti che dal maggiore partito del centrosinistra arriva soccorso a un’amministrazione fallimentare, tenuta in piedi ancora non per molto dall’attaccamento al potere?

A tutte le forze del centrosinistra, rivolgiamo un appello all’unità in vista del consiglio comunale di sabato: così come si è fatto due anni fa, si converga su un’unica candidatura del centrosinistra, fosse anche simbolica, per lanciare un segnale chiaro di trasparenza e lealtà. Non si può neppure minimamente pensare di collaborare con una maggioranza e un’amministrazione che hanno portato la nostra città all’insediamento della commissione di accesso antimafia e che oggi ci fa rischiare il terzo scioglimento.  Il popolo del centrosinistra lametino non vuole inciuci e accordi sottobanco. Vuole che questa amministrazione e questa maggioranza vadano a casa prima possibile, per voltare pagina dopo due anni di immobilismo e deriva etica della nostra città”.

Circolo Sinistra Italiana – Lamezia Terme