Lettera aperta al Direttore Generale dell’Asp di Catanzaro, Dr. Mancuso, a nome della Rete dei Sindaci del Reventino. Segnalazione gravi disservizi e richiesta dei provvedimenti di competenza

Senza voler entrare nel merito delle scelte organizzative che a Lei competono, e in merito alle quali non intendiamo interferire, siamo costretti, nostro malgrado, a segnalarLe che allo stato attuale il locale Presidio Ospedaliero non garantisce quel Diritto alla Salute che invece la Carta Costituzionale ci assicura e che ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi nessuna delle preposte Istituzioni si preoccupa concretamente di rendere effettivo.
Concludiamo invitandoLa a Voler porre fine a tali gravi disservizi sottolineando, ancora una volta, che la riduzione del debito sanitario deve essere necessariamente coniugata con il mantenimento dei Livelli Essenziali di Assistenza così per come previsto dal Piano di Rientro sottoscritto dalla Regione con i Ministeri dell’Economia e delle Finanze e con il Ministero della Salute e che ciò costituisce parametro di valutazione, da parte del “Tavolo Massici”, dell’attuazione del medesimo Piano.
Riaffermando con forza la volontà di difendere le istanze delle proprie cittadinanze, vilipese da tagli, apparentemente inevitabili, che infliggono ai cittadini più precari sanzioni così pesanti da incidere sulle loro condizioni di vita, sino a metterla in pericolo, auspichiamo un Suo responsabile quanto puntuale intervento nella direzione di attivare, nelle more della decisione del Giudice Amministrativo, adito per ripristinare le regole e l’assistenza sottratta indebitamente, quanto meno, le piene funzionalità e tutti i servizi previsti, dal Piano di Rientro, per l’Ospedale Civile di Zona Montana di Soveria Mannelli. Nel pieno rispetto dei diritti civili di tutti.