Lettera del sindaco di lamezia Gianni Speranza ai segretari ed ai capigruppo di centrosinistra in Consiglio comunale

L’unica parlamentare con la quale, “a tu per tu”, mi sono confrontato su assessorati e assetti del Comune è stata lei nel precedente mandato. L’unico rapporto avuto con esponenti di altri partiti durante il ballottaggio è stato con il candidato a sindaco Francesco Grandinetti insieme al gruppo dirigente del Pd, che mi aveva chiesto, anche di fronte all’incertezza di avere la maggioranza in Consiglio, di discutere con lui in vista del ballottaggio, anche perché in quel periodo Grandinetti stava interloquendo con il Pd.
Per quanto riguarda i punti programmatici, naturalmente leggerò con attenzione il documento del Pd e nei prossimi giorni la coalizione rifletterà su tutti i punti più importanti.
Ad un sindaco come me si può chiedere di farsi garante di una sintesi, quello che non si può fare è sconfessare quanto il Consiglio comunale ha già deciso, dopo anni di discussione, o sconfessare gli indirizzi programmatici assunti con i cittadini e votati dal Consiglio comunale e quindi anche dal Pd. Perché la Lo Moro non partecipa alle riunioni del centro sinistra sui punti programmatici?
Mi dispiace veramente che mentre, grazie ad un lavoro lungo e faticoso, l’immagine della città è in risalita ed è punto di riferimento di fronte alla crisi di altre città, pezzi del sistema di potere facciano di tutto per ributtarci indietro.
Cordiali saluti,

Gianni Speranza