Maida, Comune: il gruppo consiliare “Costruiamo il Futuro” prende posizione in merito all’approvazione del bilancio

MAIDA –  Riceviamo e pubblichiamo il comunicato con cui il gruppo consiliare di Maida “Costruiamo il Futuro” prende posizione in merito all’approvazione del bilancio del Comune di Maida.

“Mercoledì 28 marzo si è tenuto il Consiglio Comunale e tra i tanti punti all’ordine del giorno c’era l’approvazione del Bilancio di Previsione.
Come noto il Bilancio di previsione è il documento più importante, fondamentale di programmazione di una Amministrazione Comunale.
Il Bilancio presentato e discusso mercoledì sancisce di fatto ed in modo inequivocabile il fallimento di questa Amministrazione, non solo nell’agire quotidiano, come tutti possono constatare, ma anche dal punto di vista programmatico e delle idee messe in campo.
Dall’attuale Amministrazione ed in particolar modo da parte del Sindaco dopo tanti proclami, dopo quanto detto negli anni precedenti, dopo tutto quello promesso in campagna elettorale, dopo tutto il clamore e la pubblicità del Bilancio partecipativo, ci saremmo aspettati, essendo questo il primo documento programmatico predisposto da questa Amministrazione, un bilancio “esplosivo”, pieno di idee innovative, di progetti lungimiranti invece…. il NULLA. NIENTE DI NIENTE.
Nell’esporre il Bilancio, il Sindaco ha cercato, in politichese, di far credere chissà che cosa, ma la realtà dei fatti è certificata dal bilancio di previsione presentato cioè: IL NULLA.
Prova di ciò è, che nel corso della discussione, il Sindaco, incalzato dai nostri Consiglieri sui punti di bilancio presentati, non sapendo come giustificarsi, ha iniziato ad assumere un tono ed un comportamento a dir poco censurabile, che ci dicono (purtroppo) sia quotidiano negli uffici comunali.
Rendendosi (forse) conto della l’inconsistenza del bilancio, ha avuto la sfacciataggine di affermare che ha potuto fare poco perché il Comune è (testuali parole del Sindaco) “quasi in dissesto”!!!
Peccato per il Sindaco che da quasi un anno nella bacheca in piazza Garibaldi c’è un manifesto della precedente Amministrazione sulla situazione Economico/Patrimoniale lasciata, manifesto mai smentito o contestato dagli attuali amministratori.
Negli anni precedenti e in campagna elettorale non hanno fatto altro che criticare le precedenti Amministrazioni su tributi, imposte, politiche sociali, diritti sociali, istruzione e diritto allo studio, trasparenza, legalità, clientelismo ecc . ecc.
e allora cosa fa l’attuale AMMINISTRAZIONE ?
Basta andare a leggere il DUP (Documento Unico di Programmazione), che è il documento di pianificazione e di programmazione strategica del Comune, propedeutico al bilancio di previsione, del quali citiamo alcuni punti, per scoprire il cambiamento…
– TRIBUTI ED IMPOSTE:
LASCIA INVARIATE TUTTE LE ALIQUOTE ESISTENTI.
L’unica riduzione è in merito alla Tari, ma non per merito di questa Amministrazione, ma per il fatto che negli anni precedenti si è raggiunta una percentuale di raccolta differenziata maggiore e pertanto si paga di meno per conferire i rifiuti in discarica;

– ISTRUZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO:
sapete qual è l’aspirazione massima di questa Amministrazione? citiamo testualmente “Mantenere gli attuali livelli di servizi” (pg. 21 DUP Sessione Operativa);

– DIRITTI SOCIALI, POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA:
L’Obiettivo è : vedi pag. 54 DUP….. “Mantenimento dei servizi sociali attualmente esistenti”;
Non possiamo poi non sottolineare il capitolo
– SVILUPPO ECONOMICO E COMPETITIVITA’:
Riportiamo testualmente quanto scritto… “sono comprese in questa missione lo svolgimento delle attività per la promozione dello sviluppo e della competitività del sistema economico locale, inclusi gli interventi per lo sviluppo sul territorio delle attività produttive , del commercio e dell’artigianato… “
Sapete quanto è stato stanziato, nel bilancio per gli anni 2018, 2019 e 2020, per tutto questo ? solo € 790,70 ad anno , meno di mille euro (pag.62 DUP). Ogni altro commento è inutile.

Per quanto riguarda la Viabilità, hanno urlato ai quattro venti che le strade erano impraticabili. E cosa fanno? …. NULLA.
Per il 2018 non hanno stanziato nulla.

Problema Acqua. Non passava settimana che l’attuale Sindaco non facesse un’interrogazione o che non scrivesse su Facebook sul problema della mancanza di acqua.
Oggi che provvedimenti vengono presi?… NULLA

Non ci dilunghiamo ulteriormente su quanto fatto e programmato…. anzi è corretto dire su quanto non fatto e non programmato da questa Amministrazione perché è ben visibile da tutti.
Ma non c’è da stupirsi.

Non riescono a completare lavori già iniziati, né a dar corso ad opere già finanziate che possono essere un volano per l’economia del nostro paese, vedi ristrutturazione uffici ex giudice di pace e ristrutturazione sede dell’attuale municipio dove ad oggi non è ancora stato dato l’incarico per la progettazione esecutiva, chiedendo alla regione proroghe su proroghe, in quanto dopo nove mesi ancora discutono, e senza trovare soluzione, su come sistemare gli attuali uffici municipali.
Ma l’economia del paese come pensano di svilupparla? Con i festini?

Tutti voi ricorderete i proclami fatti in campagna elettorale: Legalità, Onestà, Trasparenza ecc.
Al riguardo non possiamo tacere su quanto affermato dal Sindaco:
Poiché sono state previste una serie di opere dal costo inferiore ai € 40.000,00, alla precisa domanda se era causale, ci è stato risposto che questo era stato così predisposto in modo da poter effettuare affidamenti diretti.
Quando gli affidamenti diretti erano fatti dalle precedenti amministrazioni era puro clientelismo, oggi invece si chiama scelta politica!!!

Ebbene, questo loro modo di operare (improvvisato e spregiudicato) viene descritto perfettamente nel parere fornito dal REVISORE DEI CONTI (organo terzo ed imparziale) nella pagina relativa alle conclusioni afferma :
1) L’amministrazione non ha fornito tutta una serie di documenti , e fa un lungo elenco di documenti non forniti;
2) L’amministrazione nella Nota Integrativa non ha fornito una serie di informazioni e anche in questo caso viene evidenziato quanto non riportato;
3) In merito agli Organismi Partecipati osserva che non gli è stata sottoposta la documentazione necessaria per poter effettuare i relativi controlli;
4) Per ultimo, non certo di importanza, DENUNCIA che su alcuni atti deliberativi non è stato richiesto il Parere obbligatorio del Revisore. Affermazione gravissima.
Chieste spiegazioni in merito, colti alla sprovvista ( non capiamo se avessero letto il parere del revisore ) si sono rivolti al Revisore presente, il quale non ha fatto altro che confermare quanto scritto.
D’altra parte noi non ci meravigliamo ormai più di niente… tenuto conto che questa Amministrazione approva e dà corso ad una convenzione senza che la stessa sia stata firmata, e che dopo alcune forniture (effettuate senza la firma della convenzione) viene approvata un’altra convenzione con un’altra ditta?
Sempre a proposito di trasparenza, per ultimo abbiamo chiesto, visto che circa 5 mesi orsono il Presidente del Consiglio aveva convocato i Capigruppo consiliari che avevano concordato sul regolamento, che fine ha fatto la diretta streaming dei Consigli Comunali, tanto richiesta da parte dell’attuale Sindaco negli anni precedenti.
Ci hanno risposto che gli uffici stanno discutendo”

Gruppo Consiliare “Costruiamo il Futuro” Maida