Manno (Consorzio Ionio Catanzarese): “I vitalizi doppi e tripli uno schiaffo alla povertà, aboliamoli”

CATANZARO – “La notizia dei doppi e anche tripli vitalizi dei pensionati d’oro calabresi è davvero sconvolgente e ha dell’incredibile”. Cosi commenta Grazioso Manno, presidente del Consorzio Ionio Catanzarese, la rendita riferita tutta a uomini politici che sono stati Consiglieri regionali, Parlamentari italiani e/o Parlamentari europei. Mi dispiace che fra questi vi siano anche cari amici ma,leggendo le cifre,mi viene da dire una sola frase:”Che schifo”.
Si parla di cifre da migliaia e migliaia di euro,mentre la stragrande maggioranza dei calabresi non supera i 500 euro di pensione. Inoltre, molti calabresi non sanno se e quando prenderanno la pensione e moltissimi (tanti,ma proprio tanti)non la prenderanno mai perché disoccupati E che dire della “deportazione” di tantissimi giovani che ogni anno,a migliaia, emigrano al nord,in Europa ed in altre parti del mondo; basta andare in questi giorni negli aereoporti, stazioni ferroviarie e dei pulman per rendersene conto!
Ripeto “è uno schifo “pensando tra l’altro che il sottoscritto come Presidente del Consorzio di Bonifica (con responsabilità enormi) percepisce la bellezza (si fa per dire) di € 1.600,14 mensili. E tale “favolosa” indennità non da diritto ad alcuna pensione. Domanda? Ma é giusto tutto ciò? È equo tutto ciò? È normale tutto ciò?
Per me è uno schiaffo alla povertà,un affronto ai disoccupati,un “attentato” alla Costituzione che dovrebbe garantire tutti i cittadini allo stesso modo.
Su questa vicenda,condivido in pieno la battaglia del Movimento 5stelle:aboliamo i vitalizi e, per quanto mi riguarda,anche in maniera anche retroattiva.
Cristo lo farebbe subito, perché é come togliere i mercanti dal tempio.