Manovra economica, Casero: “Nessuna tassa sui Suv”. Previsti provvedimenti anche su pensioni, Iva e Rai.

Roma – “Nella manovra non ci sarà la tassa sui Suv”: lo ha assicurato il sottosegretario all’Economia, , intervenendo al Tg4.

Sulla pausa del , Casero ha aggiunto: “la manovra è molto complessa, da 45 miliardi, e quindi richiede tempo. Si stanno definendo nel dettaglio i costi della politica e una commissione sta riscrivendo la norma”.

Sul fisco ha poi proseguito: “ci sarà una delega che sarà definita nelle prossime settimane e porterà alla riduzione delle tasse per tutti partendo dai ceti deboli”.

Intanto il ha comunicato che verrà limata la normativa sulle pensioni: niente rincaro dei contributi per i collaboratori e donne in pensione a 65 anni solo dal 2030.

Ci sarà tempo anche per l’aumento dell’Iva perché “le aliquote all’11% e al 21% sarebbero nel disegno di legge delega per la riforma e non nel decreto manovra”.

In merito alla finanza, arriverà il bollo sulle transazioni finanziarie (0,15%) e una tassa al 35% sul trading delle banche. Per quanto riguarda le Regioni e gli enti locali spunterebbe anche  un contributo per il biennio 2013-2014 di tutto rispetto: oltre 9 miliardi di euro. Verrà però introdotta una norma che premia, di fatto rispoarmiandoli dai tagli, i Comuni virtuosi.

Un contributo alla stretta generale sarà chiesto anche alla Rai il cui tetto massimo di spesa, nell’ambito del contratto di servizio, non potrà superare i ricavi da canone dell’anno precedente. Ma la è già sul piede di guerra: il leader ha infatti conferma che “il sindacato è pronto alla mobilitazione perché una manovra così rappresenta per il Paese una forma di insopportabilità sociale”.

Sul fronte opposto il numero uno di per la quale “la manovra va nella giusta direzione”.