Monti al Senato, lungo applauso per esordio

Via libera alla legge di Stabilita’, ora passa alla Camera per l’ok finale entro domani

Il neo senatore a vita, Mario Monti, ha preso possesso del suo ufficio a Palazzo Giustiniani. Il professore e’ arrivato dopo le 15 e sta organizzando le stanze che gli hanno allestito al primo piano del Palazzo adiacenti alla Sala Zuccari, dove presumibilmente svolgera’ le consultazioni se ricevera’ l’incarico esplorativo da Napolitano. In precedenza Monti era andato al Quirinale in un ufficio a ritirare dei documenti e ha lasciato il palazzo pochi minuti dopo. Quando è arrivato il presidente della Repubblica era nel Salone dei Corazzieri impegnato nell’udienza pubblica per l’annuale “Giornata per la Ricerca sul Cancro”, con il professor Umberto Veronesi, e fra gli altri il ministro della Salute, Ferruccio Fazio. In mattinata c’era stato il debutto al Senato, dove un lungo applauso ha salutato il suo ingresso. Il professore ha risposto con un inchino al saluto di Schifani, che ha proclamato la sua nomina, annunciando però che Monti non potrà rimanere in Aula a seguire i lavori perché deve adempiere alle pratiche procedurali seguite alla sua nomina. La prima ad abbracciarlo Emma Bonino. A salutarlo, tra gli altri, il capogruppo del Pdl, Maurizio Gasparri.

SCHIFANI DA BENVENUTO DI CUORE A MONTI,LE SIAMO GRATI – “Il più cordiale e caloroso saluto di benvenuto” è stato posto dal presidente del Senato Renato Schifani annunciando all’aula di Palazzo Madama la nomina di Mario Monti senatore a vita. Schifani ha espresso inoltre il suo “benvenuto di cuore. Le siamo grati della sua presenza”.

NAPOLITANO,IMPEGNI ASSUNTI PRESTO IN GOVERNO CONDIVISO – Nel corso di una cordiale telefonata con il Presidente della Repubblica Federale Tedesca, Christian Wulff, il presidente Giorgio Napolitano ha concordato sulla necessità che gli impegni assunti dall’Italia e ogni ulteriore necessaria decisione si traducano presto in una efficace e condivisa azione di Governo.

L.STABILITA’:VIA LIBERA AULA SENATO, PASSA ALLA CAMERA – Via libera dell’aula del Senato alla Legge di Stabilità. Il provvedimento passa ora a Montecitorio dove il via libera definitivo è atteso entro domani.

ORA CDM POI BILANCIO – Seduta sospesa in aula al Senato dopo il via libera alla Legge di Stabilità. Ora il Consiglio dei ministri approverà la nota di variazione. Poi l’aula voterà il Ddl bilancio. (ansa)