No Tav, Napolitano: “Ribadisco la più netta condanna. Intollerabile l’ intervento di squadre militarizzate”.

Roma – “Quel che è accaduto in Val di Susa, per responsabilità di gruppi addestrati a pratiche di violenza eversiva, sollecita tutte le istituzioni e le componenti politiche democratiche a ribadire la più netta condanna, e le forze dello Stato a vigilare e intervenire ancora con la massima fermezza”. Queste le parole pronunziate dal Capo dello Stato e diffuse attraverso una nota stampa del Quirinale in merito ai tumulti volti alle proteste contro la Tav Torino-Lione.

“Non si può tollerare – ha proseguito – che a legittime manifestazioni di dissenso cui partecipino pacificamente cittadini e famiglie si sovrappongano, provenienti dal di fuori, squadre militarizzate per condurre inaudite azioni aggressive contro i reparti di polizia chiamati a far rispettare la legge. Esprimo plauso e solidarietà alle forze dell’ordine che hanno subito un pesante numero di feriti, e confido che si accresca in Val di Susa, con chiari comportamenti da parte di tutti, l’impegno a isolare sempre di più i professionisti della violenza”.