Nomina degli scrutatori: no alle spartizioni tra partiti e consiglieri

sindaco-speranza

Per procedere al sorteggio era necessaria l’unanimità dei membri della commissione. La proposta del sindaco per il sorteggio non è stata accolta per la contrarietà dei consiglieri Massimo Cristiano e Mariolina Tropea, registrando invece il consenso del consigliere dott. Nicola Palazzo.
Il sindaco ed il consigliere Palazzo si sono impegnati in maniera seria per il sorteggio, posizione condivisa dai consiglieri di maggioranza, perchè in questo momento sarebbe stato assurdo che il Comune di Lamezia avesse scelto gli scrutatori dando un messaggio di spartizione tra i consiglieri e le forze politiche. Sarebbe stato inaccettabile se in città fosse circolata l’idea che solo chi aveva amici e appoggi nel consiglio comunale poteva essere nominato scrutatore.
Già nei giorni scorsi, infatti erano circolate email da parte di membri della commissione elettorale per invitare i singoli consiglieri a indicare persone da nominare come scrutatori.
Il sindaco ed il consigliere Palazzo, anche sulla base delle ultime due sedute del consiglio comunale,  hanno quindi evitato che si procedesse alle nomine secondo spartizioni. A questo punto gli scrutatori saranno indicati direttamente dalla Prefettura di Catanzaro