Presidenza del Consiglio e Terme Caronte avviano percorso di collaborazione per lo sviluppo area termale ed istituiscono un tavolo permanente di lavoro

consiglio_comunale-terme_caronte_400

Ci si riferisce ad esempio al servizio trasporti da e per le terme, più volte discusso con la Multiservizi e mai portato a soluzione,  alla richiesta, a pagamento, fatta alla stessa per la pulizia dell’area interna al complesso termale da parte di Terme Caronte spa  rimasta senza risposta, all’area mercatale che ancora oggi non è organizzata in maniera da contribuire allo sviluppo dell’area, al decoro complessivo dell’area circostante.
Su questi punti il Presidente della Commissione attività produttive Carnovale si è impegnato a convocare al più presto l’organismo consiliare per “tentare” di risolvere le questione. Il secondo punto, più consistente,  riguarda il problema urbanistico più in generale dell’area  senza il quale, hanno convenuto i presenti, non è possibile neanche pensare ad uno sviluppo.
«Il tutto deve partire – afferma Grandinetti – dalla riqualificazione dell’esistente e dall’ipotesi di una progettazione di sviluppo congiunto e sinergico tra i vari attori del luogo”. Si è concordato che Lamezia deve diventare “la città delle terme”, essendo questa una peculiarità unica nella provincia e rara nella regione. Lo sviluppo deve passare attraverso l’incremento del “ramo aziendale benessere” delle terme già avviato dalla proprietà ma che necessita per l’espansione, di costruzioni di piscine riscaldate, spa, ma soprattutto  di posti letto (hotel), condizione necessaria per essere inseriti nel giro dei tour operator di target, enonsolo e rendere economicamente sostenibile l’impresa. Ecco perché è indispensabile individuare un modus operandi condiviso  per lo sviluppo urbanistico produttivo della zona.
L’incontro, estremamente incoraggiante, ha determinato la decisione  di istituire un tavolo permanente di lavoro tra le parti al quale il Presidente del Consiglio Grandinetti e il Presidente della Commissione attività produttive Carnovale chiederanno di farne parte all’amministrazione ed alla Provincia. A tal proposito è indispensabile inserire nel prossimo statuto della provincia le Terme Caronte,  come punto strategico di sviluppo nel capitolo dell’area vasta Catanzaro/Lamezia. Solo così le nostre richieste potranno essere inoltrate al nuovo Presidente della Regione Oliverio certamente sensibile al raggiungimento dell’obiettivo. Le parti presenti all’incontro hanno condiviso che  lo sviluppo delle terme sia centrale per la crescita dell’intera città e a tal proposito hanno deciso di convocare il costituito  “Tavolo permanente” già per  Giovedì 15 Gennaio 2015 alle ore 16 per continuare il percorso intrapreso. Alla fine dell’incontro il Presidente Grandinetti ha manifestato tutta la sua gratitudine alle Terme Caronte Spa per la disponibilità dimostrata ad intraprendere ogni iniziativa necessaria per arrivare al traguardo: Lamezia, la Città delle Terme.